Coronavirus, sette positivi su più di 2400 tamponi. Zero casi in provincia di Lecce

Si ferma a zero il contatore dei nuovi casi di Coronavirus in provincia di Lecce. Sette in totale i tamponi positivi in Puglia. Ecco il bollettino

Il contatore dei nuovi casi di Coronavirus in Puglia continua a salire, ma nelle ultime 24 ore è aumentato anche il numero dei tamponi effettuati. Come si legge nell’ultimo aggiornamento del bollettino epidemiologico, su 2407 test per l’infezione da Covid-19 sono stati registrati sette casi positivi: 2 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 in provincia di Foggia. Torna a zero la provincia di Lecce, dopo il cinque scritto nel report di ieri. Zero anche i decessi.

Numeri alla mano, sono 3971 i pazienti guariti. 131 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4655, così suddivisi:

  • 1513 nella Provincia di Bari
  • 382 nella Provincia di Bat
  • 673 nella Provincia di Brindisi
  • 1209 nella Provincia di Foggia
  • 567 nella Provincia di Lecce
  • 281 nella Provincia di Taranto
  • 30 attribuiti a residenti fuori regione.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il nuovo piano ospedaliero

La situazione è sotto controllo, i focolai sono stati spenti con il lavoro di contact tracing e altri non sono mai scoppiati grazie all’attività di screening, ma la Regione è pronta ad affrontare ‘numeri’ più importanti con un nuovo piano sanitario pensato per affrontare l’emergenza Coronavirus e una eventuale seconda ondata in autunno. Più posti letto, soprattutto in terapia intensiva e semi-intensiva negli ospedali Covid. E ancora, riorganizzazione della rete emergenza-urgenza con la ristrutturazione dei Pronto soccorso per la separazione dei percorsi, l’attivazione delle “aree grigie” per l’isolamento dei pazienti in attesa di esito del tampone; l’implementazione dei mezzi di trasporto per trasferimenti secondari dei pazienti Covid e per le dimissioni.

Il fatto che gli Ospedali siano preparati a gestire i contagi deve andare di pari passo al rispetto delle regole. Come ha dichiarato il Governatore Michele Emiliano «mascherine, distanziamento al mare, in discoteca, al bar, in famiglia, nelle feste familiari sono fondamentali. Non bisogna abbassare la guardia, perché la curva è bassa non mette in crisi gli ospedali che sono perfettamente in grado di gestire l’ondata, ma bisogna essere prudenti, rispettare le regole per non avere problemi e stare tranquilli».



In questo articolo: