Fa esplodere un grosso petardo in Piazza Castromediano a Cavallino, denunciato un ragazzo

Il giovane è stato incastrato dalle telecamere di videosorveglianza, appositamente posizionate della Polizia Locale.

Ha fatto esplodere un grosso petardo a Cavallino, mentre la piazza era gremita di persone, ma non sapeva che c’era l’occhio attento delle telecamere e così, al termine della visione delle immagini, per lui è scattata la denuncia.

A seguito dei gravi problemi di ordine pubblico che hanno caratterizzato la serata di Natale, dovuti allo sparo di numerosi e potenti petardi a opera di ignoti nella centralissima e frequentata Piazza Sigismondo Castromediano, la Polizia Locale di Cavallino ha immediatamente messo in atto un’attività di appostamento e osservazione per cercare di individuare i responsabili.

Grazie ad un servizio mirato in borghese ed all’utilizzo di un sofisticato dispositivo di videosorveglianza mobile, di recentissima dotazione, in appena 24 ore dai fatti, gli agenti sono riusciti a individuare un ragazzo che nella serata di ieri, poco dopo le 20:30, ha fatto esplodere un potente botto in piena Piazza tra la gente e le auto in transito.

Il giovane è stato inchiodato dalle immagini della telecamera, posizionata per riprendere un preciso punto da dove, grazie alle osservazioni della precedente serata, erano stati notati gruppetti di giovani potenzialmente sospetti.

Le immagini registrate ritraggono il responsabile, inequivocabilmente, nell’atto di accendere la miccia e lanciare lontano sulla strada l’artifizio pirotecnico, allontanandosi subito di qualche metro prima che questo esplodesse. Il responsabile sarà deferito all’Autorità Giudiziaria per la violazione degli articoli 703 del Codice Penale e art. 57 del Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza per aver sparato mortaretti o similari in luogo pubblico nonostante fosse vietato.

«Un plauso alla Polizia Locale che si è subito attivata con immediato risultato per contrastare l’odiosa pratica di far esplodere petardi, soprattutto in questo periodo natalizio, creando non solo disturbo alla quiete pubblica ma anche pericoli per l’incolumità delle persone» ha sottolineato Bruno Ciccarese Gorgoni, Sindaco di Cavallino.