A fuoco gli inverter dell’impianto fotovoltaico della scuola. Tanta paura ma l’evacuazione è perfetta

A Castrignano del Capo sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Tricase per spegnere l’incendio. Gli studenti, i prof e il personale scolastico erano già al sicuro.

Tanta la paura per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Vito De Blasi” che ospita la scuola media di Castrignano del Capo ma fortunatamente tutto si è risolto senza alcun rischio. A mezzogiorno, infatti, la coltre di fumo nero che fuoriusciva da una cabina che ospitava gli inverter dell’impianto fotovoltaico posizionato sul tetto dell’edificio ha fatto temere un pericoloso incendio. Immediatamente i docenti e il personale scolastico hanno fatto abbandonare l’edificio agli alunni, radunandoli all’esterno nel punto di raccolta rappresentato dal campetto di basket. Hanno anche provveduto a disattivare l’energia elettrica per evitare altre gravi complicazioni.  Perfetta è stata la collaborazione degli studenti, addestrati a come comportarsi in caso di incendio,.

Quando a seguito della segnalazione di incendio pervenuta alla Sala Operativa del Comando dei Vigili del Fuoco di Lecce, sono giunti sul posto i Caschi Rossi del Distaccamento di Tricase la situazione ha subito destato qualche preoccupazione.

Il fumo intenso di colore nero, come detto, fuoriusciva dalla cabina in cui erano contenuti gli inverter dell’impianto fotovoltaico della scuola,  sul terrazzo di copertura dell’edificio. I Vigili del Fuoco hanno forzato la porta della cabina e provveduto all’estinzione delle fiamme e di ogni focolaio residuo.

Due dei quattro inverter contenuti all’interno della cabina erano andati completamente distrutti dal fuoco.



In questo articolo: