Coronavirus, sale la conta dei decessi: non ce la fa un 48enne di Copertino

Carlo Cirfera, risultato positivo al Covid-19 nelle scorse settimane, si è spento oggi. L’uomo, un operaio, lascia una moglie e una figlia. A commentare la drammatica vicenda il sindaco Sandrina Schito.

Continua a salire la conta dei decessi in Salento. A spegnersi in questa Domenica delle Palme è stato Carlo Cirfera di Copertino che nelle scorse settimane era risultato positivo al Covid-19. Non si sa se l’uomo di 48 anni avesse patologie pregresse. Il giovane di Copertino aveva scoperto di essere positivo al virus intorno alla metà di marzo e da allora ha combattuto fino alla fine contro il nemico invisibile.

Sulla drammatica vicenda si è espresso anche il sindaco del comune salentino. “Una Domenica delle Palme che non dimenticheremo, un Momento di Silenzio per un nuovo lutto nella nostra città”, ha scritto Sandrina Schito.

“Un nostro giovane Concittadino, da settimane in ospedale, ha combattuto strenuamente ma il virus purtroppo ha prevalso. Siamo vicini alla moglie, alla giovane figlia, rispettando questo immenso dolore”.

Non sono mancate le raccomandazioni alla sua comunità per far fronte all’emergenza sanitaria tutti insieme, maniera compatta. “La Città ha bisogno di Silenzio, di Rispetto, non di parole scomposte. Il Virus si vince così, rispettando i decreti, non uscendo e diventando COMUNITÀ RESPONSABILE. Il resto rimandiamolo a guerra finita”.



In questo articolo: