Cade dalla scogliera di Santa Maria di Leuca, 61enne recuperato con un elicottero

Un imprenditore 61enne di Gagliano del Capo, caduto dalla scogliera di Santa Maria di Leuca, è stato soccorso con un aereo dei Vigili del Fuoco. Impossibile raggiungerlo via mare o via terra.

Solo un elicottero dei Vigili del Fuoco poteva “salvare” un imprenditore 61enne di Gagliano del Capo, caduto dalla scogliera di Santa Maria di Leuca. Forse un piede in fallo, forse una distrazione, forse ha perso l’equilibrio. Qualunque sia stata la causa è precipitato giù, da una altezza di circa tre metri.

Una volta lanciato l’allarme, i soccorritori si sono dovuti scontrare con il fatto che l’uomo, ferito dopo il “volo”, non poteva essere raggiunto né via mare, dalle motovedette della Guardia Costiera o dagli operatori del 118 in acquascooter, né via terra. Tutti i tentativi fatti sono stati vani. L’unico modo per ‘recuperarlo’ nel tratto di mare non lontano da Punta Ristola dove era caduto era con un aereo, fatto arrivare da Bari.

Non senza difficoltà, proprio per il punto – bellissimo dal punto di vista paesaggistico, ma ‘impervio’ – il malcapitato ha dovuto attendere, incastrato tra le rocce, l’elisoccorso. A quel punto, un operatore è sceso, ha imbracato la vittima in sicurezza sulla barella spinale, passaggio fondamentale non sapendo l’entità delle ferite che aveva riportato e l’ha tirato su.

Messo in salvo, l’uomo è stato accompagnato d’urgenza all’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove è arrivato in codice rosso. Ha riportato un trauma cranico, contusioni e fratture varie. Le sue condizioni, insomma, sono gravi ma il suo quadro clinico, fortunatamente, non fa temere per la sua vita.

Sul posto, sono accorsi anche la polizia locale, una ambulanza, i vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase e i carabinieri. Assieme a loro anche il sindaco di Castrignano, Santo Papa.



In questo articolo: