Derubano turisti in una discoteca a Gallipoli, nei guai tre senegalesi

Il pronto intervento dei Carabinieri della stazione di Aradeo ha permesso alle sei vittime di furto di riavere i propri effetti personali.

Le insidie per i turisti sono sempre dietro l’angolo e la paura di essere derubati, spesso, rovina la vacanza. Tra truffe e scippi non sono rari i casi in cui si perde il proprio smartphone o, peggio ancora, portafogli e documenti. È questo il caso di sei turisti a Gallipoli che hanno perso i propri oggetti personali, mentre passavano una serata in discoteca. Autori dei furti tre senegalesi, che sono stati deferiti in stato di libertà dai Carabinieri della Stazione di Aradeo per il reato di furto aggravato.

I fatti

Una serata ‘normale’ per la movida gallipolina. I sei turisti avevano deciso di uscire a ballare per il weekend, come di solito si fa nella ‘perla dello Jonio’, molto famosa tra i giovani in cerca di divertimento. Ma nella discoteca non tutti erano lì solo per divertirsi.

I tre senegalesi, tutti già noti alle forze dell’ordine, erano nella discoteca per commettere alcuni furti, per fare un po’ di soldi. Viste le borse dei turisti, hanno quindi portato via gli effetti personali delle vittime, mettendo insieme un discreto bottino fatto, oltre alle borse, anche dai documenti e da sei telefoni. Soddisfatti del colpo, i malfattori sono usciti dalla discoteca per dileguarsi a piedi nell’area circostante. O almeno, erano quelle le loro intenzioni.

I turisti, dopo essersi accorti del furto, hanno lanciato l’allarme e sono intervenuti i Carabinieri. Grazie ai militari, i malfattori sono stati prontamente rintracciati e bloccati. A seguito di perquisizione personale, gli uomini in divisa hanno rinvenuto gli oggetti personali rubati ai turisti che sono stati restituiti ai legittimi proprietari.



In questo articolo: