“Scavi d’Ateneo”, online la mostra sulle campagne archeologiche in Italia e all’estero di Unisalento

La pubblicazione in anteprima sul sito dell’Università del Salento precederà la realizzazione di una mostra che sarà allestita nei prossimi mesi.

L’Università del Salento presenterà al pubblico i più recenti risultati delle campagne di scavo archeologico in Italia e all’estero, pubblicando in anteprima online i contenuti di una mostra che sarà allestita a Lecce nei prossimi mesi.

«Il perdurare dell’emergenza sanitaria ha fatto slittare i tempi dell’allestimento di questa mostra, cui teniamo moltissimo», spiega il Rettore Fabio Pollice, «Attraverso significative immagini e descrizioni sintetiche, desideriamo divulgare i più recenti risultati degli scavi archeologici d’Ateneo in Italia e all’estero. Sono attività di cui siamo fieri: per il loro valore scientifico e per ciò che rappresentano per il territorio in cui sono effettuati in termini di conoscenza e coscienza storica, per gli instancabili impegno e passione profusi dai nostri ricercatori e dai numerosi studenti che vi vengono coinvolti, e non ultimo perché parte dei – pur esigui – fondi che li sostengono vengono dai cittadini attraverso il meccanismo del “5 per mille”. Siamo lieti quindi di anticipare online i contenuti della mostra, nell’attesa di poter organizzare un evento in presenza».

I contenuti in italiano e in inglese sono si potranno consultare online sul sito dell’Ateneo salentino

Le campagne di scavo

Le campagne di scavo curate dalle equipe dell’Università del Salento si sono svolte ad Aquinum (Castrocielo, in provincia di Frosinone), Direttore di scavo: professor Giuseppe Ceraudo; Cavallino, Direttrice di scavo: professoressa Grazia Semeraro; Fabrateria Nova (S. Giovanni Incarico, località La Civita in provincia di Frosinone), Direttrice di scavo: professoressa Adriana Valchera; Lecce, Castello di Carlo V, Direttore di scavo: professor Riccardo Guglielmino; Muro Leccese, Direttore di scavo: dottor Francesco Meo; Nardò, località Li Schiavoni, Direttrice di scavo: professoressa Giovanna Cera; Pietravairano, località Monte San Nicola (in provincia di Caserta), Direttore di scavo: professor Gianluca Tagliamonte; Poggiardo, località Vaste, Direttore di scavo: professor Giovanni Mastronuzzi; Vernole, frazione di Acquarica di Lecce, località Pozzo Seccato, Direttrice di scavo: professoressa Katia Mannino; Santuario di Tas Silġ (Malta), Direttrice Unità di ricerca del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento: professoressa Grazia Semeraro; Hierapolis di Frigia, Direttrice di scavo: professoressa Grazia Semeraro; Mersin-Yumuktepe (Turchia), Direttrice di scavo: professoressa Isabella Caneva; Dime es-Seba/Soknopaiou Nesos, El-Fayyum (Egitto), Direttori di scavo: professor Mario Capasso, professoressa Paola Davoli e, infine, Shahr-i Sokhta, Sistan-va-Baluchistan, Repubblica Islamica dell’Iran, Direttore di scavo: dottor Enrico Ascalone.



In questo articolo: