E-Wallet Nel 2022: Ragioni Di Popolarità E Cosa Temono Gli Italiani

Un conto normale ti consente di gestire denaro reale, mentre un conto elettronico ti consente di gestire risorse virtuali e digital

Cos’è un portafoglio elettronico

È abbastanza difficile dare una definizione esatta di e-wallet. In effetti, questo è un analogo di un conto bancario tradizionale e delle carte bancarie ad esso collegate (una o più). La differenza tra loro è che un conto normale ti consente di gestire denaro reale, mentre un conto elettronico ti consente di gestire risorse virtuali e digitali. Comprese le criptovalute che possiedi. . Il proprietario del portafoglio può in qualsiasi momento prelevare i suoi soldi su una carta di credito o riceverli in contanti presso i punti di emissione.

Vantaggi dell’utilizzo della moneta elettronica

Rispetto alle banche, la moneta elettronica presenta evidenti vantaggi. Ad esempio, quando si paga online, non è necessario inserire i dati personali, come invece avviene con le carte bancarie. Quando si paga con valuta elettronica, è sufficiente inserire il numero del portafoglio e il codice di conferma dell’operatore di telefonia mobile. Minipay, Kalibra, Carta Chiara – coprono l’intero territorio del Paese (oltre 700mila negozi in totale, emessi da oltre 100 banche) e hanno di fatto estromesso banconote e monete dalla sfera dei piccoli pagamenti – nei distributori automatici, bar, chioschi , taxi, cinema, lotterie, parcheggi. Spesso i portafogli elettronici vengono usati per acquisti online e come uno dei metodo di deposito e prelievo delle vincite nei migliori casinò online in Italia e siti di scommesse sportive.

Vantaggi che un buon portafoglio elettronico (il migliore – la categoria è troppo personale) dovrebbe avere:

  • Pagamento semplice per beni e servizi (offline, internet).
  • Procedura di pagamento semplificata.
  • Mancato controllo da parte del regolatore.
  • Puoi lavorare con il tuo account da qualsiasi parte del mondo in cui è presente una connessione Internet.
  • Velocità estremamente elevata.
  • Puoi creare un portafoglio elettronico in un paio di secondi
  • Possibilità di aprire un portafoglio multivaluta.
  • Commissioni di transazione notevolmente inferiori.

In Italia, un numero crescente di consumatori sta optando per pagamenti elettronici, contactless e app mobile wallet. Tuttavia, si è scoperto che molti sono preoccupati per problemi di sicurezza informatica e protezione dei dati.

La moneta elettronica in Italia

Il governo italiano sta sfruttando l’emergenza sanitaria per accelerare l’adozione dei pagamenti digitali, sia per tutelare i cittadini (poiché i pagamenti digitali riducono il contatto diretto con il contante) sia per fermare l’evasione fiscale. Ne abbiamo parlato molto ultimamente e le opinioni sono contrastanti su questo, soprattutto se si pensa a due facce opposte della medaglia: l’acquirente da una parte e il trader dall’altra. Il fatto è che al momento tutte le novità legate ai pagamenti digitali (bonus, sconti, riduzioni costi, ecc.) non sono ancora del tutto operative. Molti di loro sono in attesa di formalizzazione sulla base di leggi e ordini esecutivi, che secondo il governo dovrebbero essere in vigore entro la fine dell’anno.

Il team di Capterra, in un nuovo studio, ha studiato le opinioni dei consumatori di 6 paesi europei (Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Italia e Paesi Bassi) per scoprire cosa ne pensano. Sono state intervistate in totale 5.159 persone, le interviste sono state condotte a luglio 2020. Poi gli analisti di Capterra Italia si sono concentrati sull’analisi dei dati per l’Italia.

Ecco i dati più interessanti:

  • Il 62% degli italiani utilizza pagamenti contactless e ha installato un’app e-wallet sul proprio smartphone;
  • Solo il 30% ha dichiarato di preferire utilizzare la carta di credito nei negozi fisici;
  • Ll’86% degli italiani utilizzerebbe più spesso i pagamenti elettronici e digitali se la maggior parte dei negozi accettasse senza problemi i pagamenti cashless;
  • L’89% degli italiani è positivo sul pagamento contactless, ma è preoccupato per gli aspetti di privacy e sicurezza.

In Italia il 62% dichiara di avere un’app wallet sul proprio dispositivo (smartwatch o smartphone). In particolare, la Spagna, insieme all’Italia, è tra i paesi europei che utilizzano più frequentemente app di mobile wallet.

Alla domanda su quali dispositivi mobili sono più comunemente utilizzati per i pagamenti contactless, lo smartphone è il metodo preferito in tutti i paesi. Per quanto riguarda smartwatch o altri dispositivi indossabili, il loro utilizzo si aggira intorno al 3-4%, ad eccezione dell’Olanda (6%).

Per comprendere meglio l’atteggiamento degli italiani nei confronti delle forme di pagamento elettronico, il team di analisi ha chiesto di elencare i vantaggi associati a questo metodo di pagamento e i problemi che ancora riscontrano.

Il vantaggio più grande rivendicato dagli italiani riguarda lo stato di salute, perché il pagamento digitale permette di evitare quasi al 100% il contatto tra le persone.

Al contrario, la maggiore preoccupazione degli italiani in merito ai pagamenti digitali è causata da possibili violazioni della sicurezza del dispositivo e/o dell’applicazione, con conseguente furto di identità. Si è scoperto che il 12% degli intervistati non aveva mai riscontrato interesse per questi metodi di pagamento.



In questo articolo: