Un viaggio sulle vie del pane e della seta. Oriente e Occidente si incontrano a Melpignano

Giovedì 28 giugno, alle ore 19.30, all’interno della rassegna “Rosso di Seta. Dalla Napuli Piccinna al Mercato del Giusto”, avrà luogo l’incontro “antiche rotte e nuovi orizzonti”. A condurre i dialoghi due ospiti d’eccezione

«Antiche rotte e nuovi orizzonti. Le vie del pane e della seta, i piccoli borghi, l’Europa e L’Eurasia» è questo il titolo dell’evento, fiore all’occhiello della rassegna “Rosso di Seta. Dalla Napuli piccinna al mercato del giusto” che si terrà giovedì 28 giugno, alle 19.30.

A condurre i dialoghi saranno due ospiti d’eccezione che nelle loro professioni e vocazioni rispecchiano i due pesi che un tempo bilanciavano gli scambi tra Oriente e Occidente saranno il giornalista Pio D’Emilia corrispondente dal Giappone per SkyTg24, che prenderà per mano i presenti per condurli in questo viaggio sulle vie del pane e della seta, a cavallo tra passato e futuro e Mario Cazzato architetto e storiografo leccese, autore del libro “Melpignano. Indagine su un centro minore”, che già nell’’85 scriveva della storia fiorente di Melpignano e delle bellezze del suo borgo, un tempo crocevia di mercanti e artigiani, ponte tra Europa e Asia.

La sfida che i relatori si propongono di mettere al centro del confronto è quella di tracciare rotte nuove, di immaginare nuovi approdi che mettano in sinergia le economie e la cultura di due Paesi lontani. Due paesi necessariamente connessi, vicini in quest’epoca “globalizzata, già “ammaliati” l’uno dell’altro e scoperti lungo, appunto, le vie della seta, che diventano oggi nuove e facili rotte per tutto ciò che dall’Oriente entra in Europa.

È proprio Melpignano, giovedì 28 giugno, diventerá il luogo dell’incontro tra passato e futuro, tra Eurasia e Asia. Il luogo del racconto di un lembo di terra che ha bisogno di riscoprirsi, di conoscersi e di guardare oltre confine, e che sente, per questo, il bisogno di riassaporare le proprie radici per farne il motore di un nuovo sviluppo “glocale”.Questo lo spirito e l’intento che guiderà anche la passeggiata notturna, organizzata in collaborazione con La Scatola di Latta, e che si snoderà, a partire dalle 21.00, lungo le stradine del borgo ripercorrendo “le vie del pane”, le strade che fino a 40 anni fa ospitavano gli antichi forni in pietra a disposizione della comunità per cuocere pane e friselle, fino a raggiungere l’ultimo forno ancora integro e visitabile, il più antico e prezioso.

Il Mercato del Giusto

L’incontro sarà incorniciato dal Mercato del Giusto, appuntamento quindicinale, ormai da due anni, con il Buono e il Giusto del territorio.

Come spiega l’amministrazione comunale si è voluto istituire, nella piazza del Mercato del Giusto, un momento per assaporare gli antichi prodotti. Un mercato che valorizza la produzione e il consumo di prodotti derivanti dall’agricoltura organica locale e diventa, allo stesso tempo, presidio per la salvaguardia dell’agro-biodiversità del territorio, laboratorio di condivisione dei saperi e luogo vivo di incontro e socializzazione. A partire dalle 19.00, sarà aperto a tutti un laboratorio per bambini intitolato “Banca dei semi. Alla scoperta della biodiversità” a cura del Servizio Civile Nazionale- “Love Eat 016”. Lo scopo di questo progetto è di sensibilizzare i giovani sul ruolo che riveste il cibo sano e rendere più importante l’agricoltura salentina.

Passeggiata Narrante tra le Vie del Pane e della Seta

“La Scatola di Latta”, passeggiata narrante, avrà inizio alle ore 21.00 e partirà dalla piazza di S. Giorgio. Gli spettatori saranno guidati dallo storico Cazzato e dal cantastorie P40 per scoprire i profumi del pane e il “frusciare” della seta.

La rassegna Rosso di Seta. Dalla Napuli Piccinna al Mercato del Giusto è organizzata dal Comune di Melpignano in collaborazione con l’associazione Proloco Melpignano, Città Fertile, Centro di Cultura Popolare, Servizio Civile del Comune di Melpignano, Agriludoterra Pollicini Verdi e patrocinata dal Parco Otranto- Santa Maria di Leuca, Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, Salento Km0, Borghi Autentici e COSPE onlus.

Iscriviti alla Newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua e-mail per confermare l'iscrizione