Per la Motorsport Scorrano un Rally del Salento dal sapore agrodolce

Il duo De Santis-Antonino, conquista il primo posto di Classe. D’Amico e De Maggi, invece, sono stati costretti a ritirarsi.

Per la Scuderia Motorsport Scorrano del presidente Santo Siciliano è un bilancio dal sapore agrodolce quello del 53° Rally del Salento.

Emozioni dolci per l’equipaggio composto dal salentino Alessio De Santis di Cavallino e dal siciliano Antonino Marino  di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) su Peugeot 207 Super 2000 di Ferrara Motor. Il duo ha conquistato il 1° posto di classe e il 1° posto tra i piloti salentini, oltre al prestigioso 10° posto assoluto.

Amara esperienza per il duo composto dal salentino Fabrizio D’Amico di Casarano e dall’abruzzese Roberto De Maggi di Teramo su Peugeot 208 R2c di Rally Sport Evolution. I due a 1,5 km dalla fine della prova speciale “Ciolo” si sono dovuti ritirare dalla prestigiosa kermesse motoristica salentina. Nell’ultima prova della gara, l’equipaggio della scuderia scorranese ha trovato dello sporco su una staccata. Così sono scivolati su un muretto, rimanendo sospesi e non potendo ripartire.

Fino a quel momento erano protagonisti di una bella gara, caratterizzata dal crescendo delle prestazioni per tutto il giorno. Hanno dominato in tutte le prove, ottenendo ottimi tempi da 1° di classe. Ma sulla classifica, tenuta al momento del ritiro (3° posto di classe) pesano la foratura nella prova speciale di Specchia e la sostituzione dello pneumatico in prova speciale.



In questo articolo: