Guglielmo De Nuzzo e Nico Stefano si aggiudicano il 4° Event Show Pista Salentina

Su Skoda Fabia R5 Evo, preparata da Erre Effe Rally Team, della Scuderia Casarano Rally Team,  hanno primeggiato nella competizione

Guglielmo De Nuzzo e Nico Stefano su Skoda Fabia R5 Evo, preparata da Erre Effe Rally Team, della Scuderia Casarano Rally Team,  hanno primeggiato nella 4^ edizione dell’Event Show Pista Salentina-Trofeo Wse Series Pirelli.

Vincendo 4 dei 6 percorsi, il duo casaranese sale per la prima volta sul gradino più alto del podio in questa ambitissima manifestazione. Il risultato è stato in bilico fino all’ultimo, dopo la quinta e penultima frazione cronometrata, il divario tra i 2 contendenti si era ridotto ad appena 11 secondi, ma nell’ultimo scratch il numero 6  ha assestato la zampata vincente, infliggendo ai validissimi contendenti, Matteo e Sara Carra su vettura gemella, ulteriori 13 secondi per un distacco complessivo di 24 secondi.

Si è classificato terzo Tommaso Memmi navigato dalla sorella Irene e vincitore di un percorso, separati dal leader 1’ 01.8. Quarto  Mauro Santantonio con Alessandro Brigante su Peugeot 208 R5 a 1’26.0, quinto Marco De Marco insieme a GianMarco Manco su Skoda Fabia R5 a 1’56.5 , primo degli over 55. La Scuderia Casarano Rally Team è prima delle scuderie presenti .

L’evento organizzato dalla Scuderia Motorsport Scorrano, dall’Automobile Club di Lecce e dalla Pista Salentina è stato fortemente condizionato dal maltempo, prima dalla pioggia, poi dal vento forte ed addirittura domenica dal nevischio.

La lotta nelle varie classi ha visto prevalere in R3C Marco Liguori ed Andrea Centonze su Renault Clio Rs sport, davanti ai siciliani Angelo Di Dio ed Irene Luca sempre su Clio Rs sport,  Massimo e Marco De Rosa, ottavi assoluti, hanno vinto in classe Rally 4 su Peugeot 208 Gt Line, davanti a Gianmarco Potera e Gianfranco Manco, giunti decimi assoluti, su vettura identica, per un distacco di appena 8 secondi.

In R2B il diciassettenne Luca De Marco con il fratello Paolo, su Peugeot 208 Vti si sono piazzati in testa, primi anche della speciale classifica degli under 23,  secondi di classe Mattia Primoceri e la giovane veronese Elena Fiocco anche loro su Peugeot 208.

In A6 è risultato vincitore Anthony Fattizzo e Matteo Bello su Peugeot 106 kit., secondi  Luca Finguerra con ferili Daniele su opel Corsa gsi  e terzo Francesco Giangreco e Salvatore De Luca, al ritorno dopo alcuni anni di assenza, su Peugeot 106 Kit.

Ha vinto il gruppo N e la classe N2000 e si è piazzato 6° assoluto Paolo Garzia, navigato da Erica De Mitri, su Renault Clio Rs, seconda la coppia dei fratelli foggiani su identica auto

Nell’affollata N1600 hanno trionfato Antonio Russo e Gabriele Ciullo su Citroen Saxo Vts, secondi Daniele Memmi e Luigi Antonio Mastrogiovanni su medesima vettura.

Primi di gruppo e primi di Racing Start TB 1.6 Plus Dino Palma ed Aurora Rosafio su Citroen Ds3 Sport, alle loro spalle Marco De Mitri e Lorenzo Torsello su Mini Cooper S.

In Racing Start 1.6 Plus hanno prevalso Francesco e Filippo Stefano a bordo di una Citroen C2 Vts, sul 2° gradino del podio sono saliti Marco Mele e Valeria Pranzo su Peugeot 106 16 V.

Marco Palma ed Andrea Farina hanno primeggiato nella nutrita classe Racing Start 1.6 su Peugeot 206 16 V., alle loro spalle Pierpaolo Calò e Antonio Tundo su Peugeot 106 16 V.

Tra i performanti e spettacolari Kart Cross Suzuki 600 con motore di derivazione motociclistica, si è classificato primo Damiano Negro di Supersano e  secondo Enzo Polimeno di Scorrano.

Nella giornata contro la violenza sulle donne, meritevole iniziativa di Salvatore Tridici e Matteo De Iaco, giunti al traguardo in 7^ posizione, dove sulla loro Skoda Fabia R5 campeggiava la dicitura “ Stop violenza sulle donne”.

A fine manifestazione sono stati assegnati i premi del Trofeo WSEseries PIRELLI , vincitori assoluti la coppia De Nuzzo G. e Stefano N su Skoda Fabia R5 , sono stati assegnati premi in Pneumatici del valore di oltre 5000 euro.  Il trofeo Motul è stato vinto da Palma A. D. e Rosafio A.

Il Master Show Ma.Fra sfida a confronto diretto tra i top drive è stato vinto, a mani basse,  per le vetture 4 ruote motrici da De Nuzzo G. e Stefano N. su Skoda R5, per le vetture 2 ruote motrici da Garzia P. e De Mitri E. su Renault Clio Rs N2000, per le vetture a trazione posteriori Negro D. su Kart Cross 600 . E’ stato assegnato il trofeo “Memorial Salvatore Negro” a  Sara carra prima navigatrice classificata.

: “Sono entusiasta per l’ottima partecipazione di concorrenti, diversi provenienti da fuori regione.  Il livello della competizione è stata molto alta, le difficili e variabili condizioni meteo hanno messo a dura prova vetture ed equipaggi che hanno dovuto affrontare situazioni molto differenti. Alla lunga i piloti migliori hanno fatto la differenza. L’organizzazione ha lavorato duramente per mantenere il circuito in condizioni ottimali . Come organizzatori siamo soddisfatti anche perché questo tipo di gara permette il debutto di tanti giovani piloti, anche minorenni e per questa gara Aci Lecce ha staccato 15 nuove licenze”, ha dichiarato l presidente della Motorsport Scorrano Santo Siciliano.

Il presidente di Aci Lecce Francesco Sticchi Damiani e il direttore Francesca Napolitano, presenti alla premiazione, hanno sottolineato come la formula dell’Event Show consenta di coniugare spettacolo e sicurezza, e renda possibile a qualunque giovane appassionato di potersi cimentare con le competizioni automobilistiche, è un format che la federazione, in particolare la Commissione Formula Challenge e il suo Presidente stanno valutando attentamente  per  una possibile standardizzazione del regolamento.

(ph Gianni Cuna)



In questo articolo: