Salentu d’amare, il libro dei Boomdabash è un viaggio alla scoperta dei posti del cuore

Salentu d’amare è un libro scritto dalla band salentina durante il lockdown per raccontare tutto quello che di bello e buono si può trovare in Salento

Dopo aver fatto cantare e ballare tutti, ma proprio tutti con i “tormentoni” che hanno conquistato i primi posti delle classifiche, i Boomdabash sono pronti per un’altra impresa non impossibile: quella di far innamorare i turisti di una terra unica con i suoi paesaggi mozzafiato, il mare dalle mille sfumature di blu, il calore della gente, forte e avvolgente come il sole, per la bellezza delle tradizioni e per il cibo, prelibatezze che conquistano anche i palati più raffinati. E come farlo se non con un libro che la band ha scritto durante il lockdown. «Salentu d’amare» (De Agostini) è una guida o meglio ancora un viaggio alla scoperta di un territorio che ha tanto da raccontare: dagli angoli più o meno conosciuti, ai piatti da assaporare tra una tappa e l’altra alla sua anima, quella vera.

Sfogliando le pagine si possono trovare tante dritte su cosa vedere in Salento, i suggerimenti su dove mangiare e per chi volesse cimentarsi in cucina ci sono anche le ricette della tradizione. Segreti, ricchezze e tesori da scoprire, non solo durante l’estate, ma a chiunque deciderà di trascorrere del tempo in Salento, magari anche ballando al ritmo della loro musica. “Venite e siate pronti a innamorarvene, perché succederà di sicuro”, è l’invito dei Boomdabash – Blazon, Biggie Bash, Payà tutti salentini doc, e il salentino d’adozione Ketra – scritto nero su bianco nelle prime pagine del libro.

E allora pronti per questo viaggio coast to coast tra Ionio e Adriatico, tra orecchiette e focacce, friselle, pasticciotti e polpette?