Da Giuseppe Conte a Carola Rackete, i protagonisti delle Giornate del lavoro firmate Cgil

Dal presidente del consiglio, Giuseppe Conte alla capitata della Sea watch Carola Rackete sono tanti i protagonisti delle Giornate del lavoro organizzate dalla Cgil a Lecce.

Anche Carola Rackete non mancherà di far sentire la sua presenza alle Giornate del Lavoro organizzate dalla Cgil a Lecce dal 20 al 22 settembre prossimi.

La Comandante della Sea Watch offrirà un contributo video durante il dibattito dal titolo ‘Accogliere e integrare per costruire il futuro’ che si terrà sabato 21 settembre alle ore 21.00 in Piazza Duomo.

All’incontro moderato da Gianni Del Vecchio, condirettore dell’Huffington Post, prenderanno parte Don Nicola Macculi, Responsabile della pastorale per il Lavoro dell’Arcidiocesi di Lecce, Gino Strada, fondatore di Emergency e Giuseppe Massafra, Segretario Confederale della Cgil. Anche se non potrà esserci fisicamente, Carola Rackete non mancherà di portare la sua testimonianza sull’argomento attraverso un video appositamente registrato per l’occasione.

La giovane tedesca a bordo della navedi una Ong, dopo aver salvato decine di vite umane in mare, aveva innescato un interminabile braccio di ferro con Matteo Salvini, allora Ministro dell’Interno del governo italiano che si rifiutava di concederle un porto per lo sbarco dei naufraghi presenti sulla Sea Watch.

«Sono bianca, tedesca, nata in un Paese ricco e con il passaporto giusto. Ho potuto frequentare tre università, poi ho sentito l’obbligo morale di aiutare gli altri» così dichiarò Carola Rackete prima di forzare il posto di blocco della Marina Militare italiana attraccando a Lampedusa, rischiando di investire una motovedetta della Guardia di Finanza per una manovra sbagliata ma raggiungendo il suo obiettivo e diventando il simbolo di chi pensa che salvare vite umane in mare sia un dovere morale che viene prima di ogni valutazione politica.

Il programma delle giornate del lavoro

Venerdì 20 settembre alle 21.00, in Piazza Duomo, la giornalista Lucia Annunziata intervisterà i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil (Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo) per dare le coordinate di una importante tre giorni di lavoro.

Domenica 22 settembre, alle ore 12.00, presso il Teatro Apollo, si terrà l’atteso dialogo tra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Segretario Generale della Cgil Maurizio Landini.

Attesa la lectio magistralis di Lucio Caracciolo, direttore di Limes, alle ore 15.00 presso le Officine Cantelmo.  ‘Il mondo cambia, l’Italia no. A meno che…’questo il titolo.

A seguire un’altra importante lectio magistralis dell’accademico dei Lincei Salvatore Settis dal titolo: ‘Lavoro, salute, cultura al centro. La costituzione come progetto’. L’incontro sempre alle Officine Cantelmo alle 17.00.

Parleranno di libertà di stampa, invece, tra gli altri, Enrico Mentana, Paolo Mieli, Michele Santoro in Piazza Duomo alle ore 21.00.



In questo articolo: