Rinnovato il Consiglio provinciale, tiene l’asse Minerva-Mellone. I nomi degli eletti

Si sono svolte nella giornata di ieri le elezioni per scegliere i nuovi consiglieri di Palazzo dei Celestini. Da chi sarà composta la nuova assise.

Dopo le consultazioni dello scorso novembre che, dopo quasi dieci anni di governo provinciale a firma centrodestra, hanno riportato il centrosinistra al guida di Palazzo dei Celestini, ieri si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale.

Come noto si tratta di elezioni di secondo grado, cioè di consultazioni a cui hanno partecipato sindaci e gli eletti nelle assise comunali dei tantissimi comuni salentini.

Tiene l’alleanza che ha portato Stefano Minerva sullo scranno più importante di “Via Umberto I”.

La lista di centrosinistra denominata Salento Bene Comune fa incetta di voti ed elegge otto consiglieri, nello specifico:  Nunzio Dell’Abate, Dina Manti, Ippazio Morciano, Federica Esposito, Massimiliano Romano, Fabio Tarantino, Germano Santacroce, Daniele Piccione.

Ottimo il risultato di Civica Salento facente riferimento al leader di “Andare Oltre” Pippi Mellone, Sindaco di Mardò. A sedere in Consiglio saranno: Antonio Tondo,  Guido Stefanelli e Fernando Leone, quest’ultimo esponente del Movimento Regione Salento.

Magro, come prevedibile, il bottino del centrodestra la cui la lista Insieme per il Salento ha raccolto la rappresentanza di cinque consiglieri Renato Stabile, Damiano Longo, Massimo Martella, Stefania Oltremarini e Giovanni Tundo.

Fa l’ein plein Raffaele Fitto, zero eletti per Forza Italia a Fratelli d’Italia, mentre la Lega, o per meglio dire Roberto Marti, ne elegge uno nel centrodestra e uno nella lista di Mellone. Nella lista