Serie D, Palmese-Nardò 0-1. I granata espugnano il Comunale: decide Dambros

Nel prossimo turno in programma mercoledì 20 dicembre il Nardò ospita il Santa Maria Cilento al “Via del Mare” di Matino

Ancora un successo esterno del Nardò che espugna il “Comunale” di Palma Campania nell’anticipo della sedicesima giornata di campionato. Successo di misura dei granata che trovano il gol vittoria dopo due minuti di gioco con Dambros. Con questi tre punti i granata agganciano momentaneamente la capolista Altamura a quota 33 punti in classifica.

Formazione iniziale

Nel consueto 3-5-2 mister Ragno manda in campo Viola tra i pali, linea difensiva composta da Urquiza, Lanzolla e Gennari; in mediana agiscono Guadalupi, Ceccarini e Gentile con Milli e Russo sugli esterni; in attacco D’Anna a sostegno di Dambros.

Primo tempo

Dopo il minuto di raccoglimento in memoria Piero Pistolesi, portiere di entrambe le squadre negli anni 60, recentemente scomparso, il Nardò passa subito in vantaggio al primo affondo: perfetta ripartenza granata con D’Anna, assist per Dambros che batte Moccia. Il gol a freddo non intimorisce i padroni di casa che abbozzano un tentativo di reazione al 10’ con un tiro di Manco che termina alto sulla traversa. Il Nardò subisce l’offensiva rossonera e al 16’ Viola compie una grande parata su tiro di Potenza al termine di una mischia in area. Il Nardò abbassa i ritmi ma non produce gioco mentre la Palmese si rende pericolosa al 25′ con una punizione di Galdean su cui Kone impatta fuori da due passi. Alla mezzora ancora un colpo di testa di Kone da distanza ravvicinata, parata prodigiosa di Viola. Ancora l’estremo difensore granata protagonista al 36′ su tiro di Puntoriere bloccato a terra. Nonostante la supremazia territoriale dei campani, il primo tempo si conclude sul 1-0 per il Nardò.

Secondo tempo

Non cambia il canovaccio della gara a inizio ripresa. Al 50’ Viola in uscita bassa blocca un’incursione pericolosa di Kone. Due minuti dopo il direttore di gara annulla un gol agli ospiti per un presunto fuorigioco di D’Anna. Al 57′ mischia in area granata, tiro di Puntoriere e Viola respinge alla grande. Il forcing dei campani produce solo fasi di gioco confuse con il Nardò che si difende a spada tratta. Nel convulso finale succede di tutto: al minuto 89 Cellamare fallisce il raddoppio granata da pochi passi mentre al termine dei 6 minuti di recupero Viola, protagonista assoluto della giornata, alza il muro su una conclusione a botta sicura di Carotenuto e salva il risultato.

Nel prossimo turno in programma mercoledì 20 dicembre il Nardò ospita il Santa Maria Cilento al “Via del Mare” di Matino per l’ultima gara dell’anno solare.

(Photo credits: @Massimo Coribello/Salentosport)