Tante insufficienze tra i giallorossi, Corini incluso. Le pagelle di Lecce – Entella

L’allenatore del Lecce rimescola la squadra e dà spazio a chi ha giocato di meno. La scelta non paga, contro l’Entella – ultima in classifica – finisce 0 a 0.

Il Lecce non riesce più a vincere, ancora un risultato deludente degli uomini di Corini che non riescono a sfondare il muro ligure. Non va oltre lo 0-0 la squadra salentina che al Via del Mare viene bloccata dall’Entella di Vivarini fanalino di coda del campionato. Ecco le pagelle di Leccenews24:

Gabriel 6: impegnato davvero poco, gara tranquilla per lui che torna a non subire gol dopo 7 giornate.

Maggio 6,5: cerca di ripetersi dopo il gran gol di Pescara, ma sul suo bel colpo di testa nel primo tempo è bravo a rispondere il portiere Russo. Nel complesso gara attenta e senza sbavature sulla sua fascia.

Lucioni 6: pulito negli interventi, gara semplice per un veterano come lui.

Meccariello 6: perfetto nelle chiusure difensive, non soffre mai le poche avanzate dei liguri e garantisce sicurezza alla squadra.

Gallo 6,5: corre all’impazzata il classe 2000 palermitano e fornisce ancora una volta un’ottima prestazione sulla fascia sinistra, rendendosi sempre pericoloso con i suoi cross.

Henderson 6: finché resta in campo cerca in tutti i modi di rendersi pericoloso con i suoi inserimenti e servire gli attaccanti in area, prova tutto sommata sufficiente per lui.

Hjulmand 6: il danese detta i tempi di gioco ed è un punto di riferimento per i suoi compagni. Tuttavia accusa un po’ di stanchezza e per questo viene sostituito nel secondo tempo.

Bjorkengren 6: prestazione leggermente al di sotto rispetto alle ultime, ma comunque il ragazzo si fa sempre vedere e cerca di dare il suo contributo. Anche lui esce nel secondo tempo per rifiatare un po’.

Mancosu 5,5: sempre nel vivo delle manovre d’attacco dei giallorossi, gli manca solo il guizzo per sbloccare la partita ma da lui ci si aspetta di più.

Rodriguez 6: arriva a concludere in porta poche volte ma come al solito si muove tanto, lotta e subisce tanti falli facendo salire la squadra in molte circostanze

Pettinari 4,5: lento e macchinoso, nel primo tempo viene cercato molto dai compagni ma si divora un gol già fatto, su un assist d’oro servito da Mancosu. Non sfrutta al meglio la chance dal primo minuto concessagli da mister Corini.

Yalcin 6: (dall’64’) sostituisce uno spento Pettinari, e dal momento in cui fa il suo ingresso in campo cerca di farsi notare con degli spunti interessanti. Nei minuti finali ha un ottima opportunità per sbloccare il risultato in acrobazia ma non centra la porta.

Stepinski 6: (dall’76’) entra col piglio giusto dopo le ultime partite trascorse in panchina e sulla sua testa ha l’occasione per sbloccare il risultato sulla quale è però provvidenziale il portiere Russo.

Majer 5,5 (dal 76′) entra ma si fa vedere pochissimo dai compagni sembrando quasi impaurito.

Coda (dall’81’) s.v.
Paganini (dall’81’) s.v.

Corini 5: fa un leggero turnover visto gli impegni ravvicinati ma anche nella gestione dei cambi sembra essere in confusione e poco lucido. Unica nota positiva della serara è il fatto di aver mantenuto la porta inviolata (dopo 7 giornate che subivan gol) ma la sua squadra continua a faticare anche con le piccole ed il pareggio di con l’ultima della classe è davvero un risultato negativo che non spegnerà le critiche intorno a lui.

(Le foto sono di Pierluigi Pinto)



In questo articolo: