Cerignola – Nardò: 2-1. Apre Calemme ma i granata si fanno raggiungere e superare al 90′

Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio con un gol del solito Calemme, i granata vengono raggiunti a inizio ripresa per poi subire la beffa nel finale di gara.

Dopo dieci risultati utili consecutivi, il Nardò incassa la sconfitta al “Monterisi” di Cerignola e interrompe la sua serie positiva. Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio con un gol del solito Calemme, i granata vengono raggiunti a inizio ripresa per poi subire la beffa nel finale di gara.

Formazione iniziale

Novità in formazione per il Nardò con mister Foglia Manzillo che passa al 4-4-2 con Milli in porta; linea difensiva composta da Frisenda, Trinchera, Stranieri e Centonze; in mediana agiscono Cancelli, Danucci, Trofo e Mengoli; coppia d’attacco composta da Camara e Calemme.

Primo tempo

Cerignola subito pericoloso al 2’ con una girata di Sansone finita di poco al lato. Il Nardò prova ad affacciarsi in area avversaria al 14’ con Trofo che, servito da Mengoli, da posizione favorevole calcia alto. Al 19’ ci prova Calemme dal limite ma il pallone non inquadra lo specchio della porta. Al 22’ il Nardò passa in vantaggio: Mengoli viene steso in area e il direttore di gara concede la massima punizione. Dal dischetto Calemme si fa ipnotizzare da Cappa che respinge, sulla ribattuta il fantasista napoletano è lesto a riprendere il pallone e segnare a porta vuota. Reazione scomposta del Cerignola mentre il Toro prova a ragionare. Al 26’ i granata sfiorano il raddoppio ancora con Calemme, la parabola su calcio di punizione sfiora l’incrocio dei pali. Gli uomini di Foglia Manzillo continuano ad attaccare e al 27’ Cancelli tira da fuori ma il pallone termina di poco a lato.
Il Cerignola prova a impensierire la retroguardia granata con un approccio fisico ma il Nardò tiene bene il campo. Si va negli spogliatoi con gli ospiti meritatamente in vantaggio.

Secondo tempo

Parte forte il Cerignola che al 48’ acciuffa il pareggio: discesa di Russo, cross in area e colpo di testa vincente di Longo. Pronta reazione del Nardò con Camara che se ne va in ripartenza con tiro che sfiora l’incrocio dei pali. I granata tengono palla in avanti ma senza trovare sbocchi. Al 63’ sono i padroni di casa ad andare vicini al vantaggio con Longo che raccoglie un cross di Sansone e di testa sfiora il palo. Mister Foglia Manzillo si gioca la carta Manfrellotti al posto di Trofo e passa a un più offensivo 4-3-3. Le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte. A un minuto dal termine arriva la beffa per il Nardò: ennesimo cross di Russo, pallone a  Martiniello che da distanza ravvicinata batte Milli. Al triplice fischio ai granata resta l’amaro in bocca per il goal decisivo maturato nel finale dopo un ottima prova.
Domenica prossima il Nardò è atteso dallo scontro salvezza con il Grumentum davanti al pubblico amico del “Giovanni Paolo II”.

SERIE D – Girone H: risultati 23ª giornata

Agropoli – Gelbison 1-2
Audace Cerignola – Nardò 2-1
Brindisi – Fidelis Andria 0-0
Casarano – Grumentum 2-1
Fasano – Altamura 1-1
Francavilla – Gladiator 0-1
Gravina – Bitonto 0-1
Nocerina – Sorrento 2-2
Taranto – Foggia 0-1

Classifica

Bitonto 53, Foggia 48, Sorrento 44, Audace Cerignola 43, Taranto 38, Casarano 38, Fasano 33, Brindisi 29, Gravina 28, Altamura 28, Gelbison 28, Gladiator 28, Nardò 25, Grumentum 23, Nocerina 23, Fidelis Andria 23, Francavilla 18, Agropoli 14.



In questo articolo: