Classifica delle prelibatezze salentine… acquolina assicurata

I prodotti tipici salentini conquistano ed entusiasmano. Ecco una classifica delle prelibatezze da assaggiare almeno una volta

Signore e signori, affamati e buongustai, intenditori o semplici assaggiatori, turisti o salentini… ecco la classifica delle prelibatezze made in Salento che vi farà venire l’acquolina in bocca e filare dritto in strada alla ricerca spasmodica e assatanata del primo bar o rosticceria che si presenterà ai vostri occhi come un luogo paradisiaco. In realtà, non hanno bisogno di presentazioni!

I prodotti che identificano il Salento sono super amati da tutti e hanno conquistato una popolarità che supera i confini nazionali. I primi ambasciatori delle eccellenze nostrane sono stati i fuori sede che, per ragioni di studio e di lavoro, vivono lontano da casa e in valigia, in ogni viaggio, hanno trovato un angolino per pacchi, pacchetti e pacchettini di alimenti tipici della terra natìa. Il resto della notorietà è merito di certi sapori, ineguagliabili.

È impossibile elencare cosa mangiare in Salento. Il rischio di dimenticare qualcosa o di tralasciare qualche bontà è alto. Meglio una classifica di cosa assaggiare almeno una volta.

Il caffè in ghiaccio possibilmente con latte di mandorla

Questa bevanda dell’estate ormai ha fatto la storia. Nonostante sia una prerogativa tutta salentina è amato e richiestissimo dai turisti che ogni anno, giunti nelle loro case si affrettano ad acquistare una bottiglia di latte di mandorla, fino a quel momento completamente ignorata tra gli scaffali dei supermercati.

La frisella

Anche il tarallo di grano duro è amato dagli ‘stranieri’ che, superata la perplessità iniziale e capito il meccanismo dello ‘sponzamento’ adorano immergere la frisella nell’acqua e poi condirla con il pomodoro e magari una foglia di basilico. Un rito antico per questo il fastfood salentino.

La puccia

Diffusa in tutta la Puglia ma soprattutto in Salento, tanto che a volte il nome puccia viene accostato all’aggettivo leccese, è un piatto amato da tutti perché personalizzabile e veloce. La puccia è la puccia.. e va provata.

Il pasticciotto

Pasta frolla con crema pasticcera. Di fronte ai vostri occhi la barchetta più amata del Salento. Dalla forma simpatica e dal gusto insuperabile il pasticciotto è il dolce che contraddistingue la colazione salentina. In tutti i bar un pasticciotto sarà di fronte ai vostri occhi. Pronto ad essere mangiato in meno di tre bocconi. E ora c’è anche l’imbarazzo della scelta viste le tante varianti diverse che sono state create di questa bontà.

Il rustico, lo streetfood salentino

E poi, dulcis in fundo.Il rustico è il re della rosticceria leccese e allo stesso tempo il re dei prodotti tipici salentini. Amatissimo, conquista al primo boccone e sarà molto difficile farne a meno. Anche due, tre alla volta. Il rustico è leccese, e non se ne discute. Onore e lunga vita al rustico e a tutta l’eno-gastronomia salentina!

Adesso.. tutti al bar.