Salento in viaggio, ecco 3 buone ragioni per visitarlo in autunno

Finita l’estate, il Salento resta ancora una meta turistica molto ghiotta per tante ragioni. Vediamone alcune insieme.

piazza-duomo-lecce

L’estate è ufficialmente finita e l’autunno si appresta ad entrare nel vivo. Sono tantissimi i turisti che nei mesi caldi decidono di passare le vacanze nel Salento, in cerca dei bellissimi mari e paesaggi che il territorio regala ai suoi visitatori. Nonostante la stagione estiva si sia chiusa, però, il Salento ha ancora tanto da offrire ai visitatori (e non solo) che sanno cercare oltre l’alta stagione turistica. Vediamo insieme perché è una buona idea visitare il Salento in autunno.

Calma, questa sconosciuta in estate

Non è un mistero che il Salento sia una delle mete più ambite da visitare nei mesi caldi ma molto spesso l’ondata di turisti non consente di godersi con calma e tranquillità i luoghi magici e tutti gli itinerari che si possono visitare. Diminuita l’affluenza turistica, dunque, l’autunno (insieme alla primavera) è un momento perfetto per godersi il Salento: temperatura ancora abbastanza miti consentono passeggiate sia al mare che attraversi i borghi del territorio, senza soffrire troppo la folla o la calura estiva.

Il cibo, ancora più buono lontano dalla prova costume

Quale migliore occasione c’è se non quella di assaggiare le delizie salentine senza l’ansia della prova costume? Certamente, la regina dell’estate salentina è la frisa con il pomodoro in spiaggia, ma la verità è che questa delizia si può mangiare tutto l’anno. L’itinerario gastronomico da seguire resta lo stesso di quello estivo: pasticciotto, caffè leccese, rustico, i pizzi e sicuramente la frisa sono cose assolutamente da provare. Ma sono tante, troppe, le ricette che meritano di essere assaggiate.

La natura che cambia colore

Tutto diventa più arancione durante l’autunno e i paesaggi cambiano insieme al passare delle stagioni. Da visitare in autunno sono i tanti parchi naturali presenti sul territorio: dal Parco del Rauccio a Lecce, alla Riserva delle Cesine, al Parco Naturale di Porto Selvaggio e tanti altri. Da visitare anche i laghi Alimini o il Sentiero del Ciolo.

Insomma, il Salento è terra di meraviglie non solamente in estate: tra natura, tradizione e cultura, non c’è solo il mare ma anche tanta storia e scoperte da fare.



In questo articolo: