Scorrano pronta a brillare in onore di Santa Domenica

Scorrano si prepara ad accogliere chiunque voglia prendere parte ai festeggiamenti in onore di Santa Domenica. Pronti ad emozionarsi sotto le luci sfavillanti delle luminarie dal 5 luglio all’8 luglio.

Per chi si trova a passare, per caso o per necessità, da Scorrano non può far a meno di notare le imponenti luminarie che, pezzo dopo pezzo, stanno prendendo forma. Perché la festa di Santa Domenica nella cittadina alle porte di Maglie è qualcosa in più di un evento religioso. È una tradizione che affonda le sue radici nel passato e diventata, oggi, un patrimonio culturale di inestimabile valore.

Non è facile descrivere le emozioni che provano, nei giorni precedenti alla festa, i devoti scorranesi e non mentre osservano chi lavora incessantemente per mettere in piedi una ricorrenza che, tra le sue peculiarità, ha quella di essere sempre nuova e diversa, di anno in anno. È bello vedere come cambia il volto del piccolo comune di 7mila anime che si prepara ad ospitare tra le sue piazze e strade migliaia di visitatori, quelli che hanno reso le passate edizioni un successo di pubblico.

Nella «Capitale mondiale delle luminarie» si lavora giorno e notte per curare anche il più piccolo dettaglio che renda speciale la “madre” di tutte le feste patronali d’Italia. E così, passo dopo passo, si sta mettendo in piedi l’evento forse più atteso dell’estate salentina che ha raggiunto ormai una risonanza internazionale.

La stessa emozione la vivranno le migliaia di persone che passeggeranno sotto le luci sfavillanti delle lampadine colorate, restando senza parole. Non mancheranno i fuochi pirotecnici attesi come il caldo afoso di luglio, la lunga processione che si snoda per le strade del paese, le offerte fino a qualche anno addietro fissate su nastri appesi alla statua della Santa.

Tutto il paese è in fermento per organizzare la festa (in programma dal 5 all’8 Luglio) in cui si mescolano fede religiosa e devozione, accensioni musicali e spettacoli pirotecnici, musica e buon cibo. Manca poco e a Scorrano tornerà ad “accendersi” la madre di tutte le feste.

Ammirare le imponenti architetture di luce che, anno dopo anno, ammutoliscono i presenti è uno spettacolo ineguagliabile che non può essere raccontato, ma vissuto dal vivo con il naso all’insù. Non resta che segnare sull’agenda l’appuntamento con la Festa di Santa Domenica.