«Fiera di avervi in fiera». Miggiano mette in vetrina l’economia che non ha paura della crisi

Torna uno degli appuntamenti più attesi dell’autunno salentino. Dal 16 al 19 ottobre, si svolgerà a Miggiano la Fiera Regionale «Expo 2000: Industria, Artigianato, Agricoltura del Salento»

Con l’arrivo dell’autunno, il Salento cambia volto, ancora una volta. Se d’estate i turisti si lasciano “catturare” dai sapori, dai profumi, dai colori e dalla musica, interpreti essi stessi della storia, delle tradizioni e della personalità di questi luoghi così come sono ‘messi in scena’ nelle innumerevoli feste paesane, sagre e concerti che animano piazze e strade dei paesi; con la stagione che precede l’inverno il vestito migliore da indossare per una terra che ha finalmente capito che è negli eventi la chiave di volta per valorizzare il territorio e destagionalizzare l’offerta turistica è fatto di stand ed espositori che diventano delle vere e proprie vetrine nelle tante fiere diventate nel tempo appuntamenti imperdibili per ogni salentino (e non) che si rispetti. Anzi, anno dopo anno, edizione dopo edizione hanno superato i confini locali diventando un vero e proprio punto di riferimento per il mezzogiorno e l’Italia Intera.

L’esempio più riuscito, è sicuramente la Fiera di Miggiano. Con lo slogan coniato più di un decennio fa «fiera di avervi in  Fiera», il comune con poco più di 3mila anime situato nel basso salento si prepara ad accogliere più di 100mila visitatori. Perché questi sono i numeri. Migliaia di persone che dal 16 al 19 ottobre prossimo si riverseranno negli oltre 40mila metri quadri dedicati tra i 270 stand espositivi,  tra cui quelli delle Forze Armate e delle varie associazioni del terzo settore.

«Fiera regionale Expo 2000 – Industria, Artigianato, Agricoltura del Salento» questo il nome completo della 4 giorni diventata una tra le più importanti vetrine del tacco d’Italia. In zona è più conosciuta come «Fera de Miscianu ci boi» poiché si possono trovare prodotti di tutti i settori merceologici. Perché è proprio qui che è racchiuso il segreto del suo successo: nella capacità di rendere una manifestazione storica e tradizionale, perfettamente innovativa e presente. 

Expo 2000, inoltre, sosterrà la candidatura di Lecce a capitale europea della cultura nel 2019. Non solo, saranno ospitate anche le delegazioni di imprenditori di Suhindol (Bulgaria), Homeroupolis (Grecia) e Trzemeszno (Polonia), per il primo dei quattro appuntamenti nell’ambito del progetto Net4Sud, finanziato dal Programma Comunitario Europa per i Cittadini, volto a promuovere la cittadinanza attiva europea per il periodo 2007-2013.

Questo ed altri eventi li puoi trovare nella sezione eventi di LecceNews24.it.



In questo articolo: