Covid-19, la Puglia si sposta in zona gialla. Da lunedì riaperti bar e ristoranti anche a cena

Si parlava di passaggio in zona gialla già la settimana scorsa ma adesso arriva l’ufficialità: la Puglia allenta le restrizioni e dopo mesi riaprono bar e ristoranti non solo per asporto.

Si sperava già la settimana passata in un allentamento delle restrizioni messe in campo per il contenimento dei contagi da Covid-19. Dopo le speranze sfumate di venerdì scorso, i dati in Puglia sembrano sufficientemente migliorati ed il Tacco dello Stivale si sposta in zona gialla. Con l’allentamento delle restrizioni ci saranno novità importanti per tutti i cittadini pugliesi che ora potranno muoversi liberamente per tutta la regione, rispettando il coprifuoco fissato ancora alle 22.00.

Sono passati mesi, ormai, da quando ai bar e ristoranti pugliesi era consentito di rimanere aperti fino alle 18:00. Con il passaggio in zona gialla, questa volta, un’importante novità: secondo l’ultimo decreto a firma Draghi, infatti, in zona gialla è prevista la possibilità di cenare all’aperto e di fermarsi al bar fino alle 22:00. Con il progressivo allentamento delle misure restrittive, si torna verso normalità in vista della stagione estiva.

Non sono tardate ad arrivare le raccomandazioni dell’Assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco. “Dovremo continuare a mantenere tutte le cautele, evitando gli assembramenti che in ogni caso restano vietati, igienizzando le mani, usando le mascherine e mantenendo la distanza in ogni luogo, aperto o chiuso che sia.  La circolazione del virus resta alta e la pressione sulle strutture sanitarie è ancora pesante. Non dobbiamo sprecare l’opportunità di tornare al più presto alla normalità, grazie anche alla campagna vaccinale e all’avvicinarsi della stagione estiva. Diversamente ci sarebbe un brusco risveglio, con l’inevitabile ritorno alle restrizioni”.



In questo articolo: