Il Comune di Lequile conferisce la cittadinanza onoraria a tre “grandi valori umani” per il Salento

Il Consiglio comunale all’unanimità ha votato l’assegnazione della cittadinanza onoraria al Vescovo di Lecce Michele Seccia, al direttore della Caritas Attilio Mesagne e al presidente di BCC Leverano Lorenzo Zecca.

Tre uomini che onorano la comunità salentina e che hanno lasciato un segno nei cuori di chi li ha conosciuti. È per questa ragione, ma certamente non soltanto, che il Comune di Lequile ha voluto conferire la cittadinanza onoraria all’arcivescovo di Lecce Michele Seccia, al direttore della Caritas Attilio Mesagne e al presidente della Banca di Credito Cooperativo di Leverano Lorenzo Zecca, tre fulgidi esempi di umanità a servizio del bene comune.

Così il sindaco di Lequile Antonio Caiaffa, in un lungo e motivato intervento, ha illustrato il significato di questa scelta e lo ha fatto in una sala consiliare ricca di presenze come mai avvenuto, tra cittadini intervenuti e autorità pubbliche.

A Consiglio comunale riunito in seduta straordinaria è stata conferita all’unanimità la cittadinanza onoraria a mons. Michele Seccia, definito vescovo del dialogo, il quale fin dal giorno del suo insediamento in diocesi a Lecce ha mostrato il volto tenero del buon pastore, accorciando le distanze con tutti e dichiarando la sua disponibilità all’ascolto, dopo aver rivelato pubblicamente il numero del suo telefono cellulare.

Accanto al vescovo è stato insignito dell’onorificenza il sacerdote Attilio Mesagne, originario di Squinzano, che fu arciprete/parroco di Lequile dal 1993 al 2002 prima di assumere altri incarichi e di dedicarsi successivamente alla cura e all’assistenza dei poveri e dei bisognosi attraverso la Caritas diocesana.

Insieme ai due prelati è divenuto cittadino onorario di Lequile anche il leveranese Lorenzo Zecca, per sette volte eletto a capo del consiglio d’amministrazione della Bcc di Leverano, con lui alla guida dell’istituto di credito, che due anni fa ha aperto una filiale anche a Lequile, la piccola banca ha scalato i vertici della classifiche nazionale per quanto riguarda la produttività, l’organizzazione e l’efficienza delle cosiddette banche minori, quelle che Zecca ha preferito definire banche del territorio. Se tante persone insieme si ritrovano attorno a certi valori, ha dichiarato il presidente di Bcc Leverano, allora vuole dire che c’è il valore.

La città di Lequile ha voluto dare una testimonianza concreta di amministrazione civica attenta ai reali bisogni della comunità, portando ad esempio figure mirabili di uomini che hanno onorato se stessi e gli altri, in tempi non certo facili e segnati da debolezze e divisioni.

Presenti i sindaci di Leverano e di Squinzano, intervenuti per rendere doveroso omaggio ai loro illustri concittadini.



In questo articolo: