A Tricase in arrivo 8 fototrappole per contrastare l’abbandono dei rifiuti

L’Agenzia regionale per la gestione dei rifiuti ha stilato la graduatoria finale e ha ammesso il comune salentino alla fornitura dei dispositivi.

“Anche il raggiungimento di questi piccoli grandi traguardi dimostra la bontà della scelta di avere nella squadra di governo ragazzi così attenti non solo alle istanze del territorio, ma anche alle opportunità da cogliere”, con queste parole il sindaco di Tricase Antonio De Donno, esprime soddisfazione per il lavoro congiunto posto in essere da assessori e Uffici, che ha fatto sì che la cittadina rivierasca possa dotarsi di fototrappole, per il servizio di gestione dei rifiuti.

Nel dettaglio, il Comune di Tricase ha risposto all’avviso del 7 dicembre 2020 presentando documentazione utile a richiedere 8 fototrappole con gestione in capo al Comando di Polizia Locale dell’Ente e a ufficializzare l’accoglimento della richiesta la pubblicazione della determina numero 32 del 22 gennaio 2021, del Direttore Generale di Ager (l’agenzia regionale per la gestione dei rifiuti) Gianfranco Grandaliano, con cui si approva la graduatoria definitiva degli Enti Locali ammessi.

“Sin dal primo giorno del nostro mandato abbiamo lavorato per attivare tutte le procedure idonee a contrastare i fenomeni di abbandono dei rifiuti, gravi non solo dal punto di vista economico, ma soprattutto dal punto di vista ambientale e paesaggistico”, ha commentato l’assessore all’ambiente Serena Ruberto, che aggiunge: “I prossimi passi saranno il dialogo da riattivare con l’Ente Parco, l’adesione alla Consulta ambientale provinciale e il rafforzamento del dialogo con le associazioni di Tricase che si occupano di temi così importanti per lo sviluppo sostenibile della città”.

L’assessore alla Polizia Locale Andrea Ciardo sottolinea come “Già in campagna elettorale avevamo chiarito che punto qualificante dell’azione amministrativa sarebbe stato l’interlocuzione costante con Enti e Agenzie regionali per attivare processi virtuosi. Dotare il nostro Comando di Polizia Locale delle tecnologie utili al contrasto del fenomeno dell’abbandono di rifiuti contribuirà ad intensificare l’attività di vigilanza sul territorio”.



In questo articolo: