I giovani ricordano la Shoah: il Presidente della Repubblica premierà gli studenti del Via Apulia di Tricase

Sono stati i ragazzi della IIIB dell’Istituto comprensiva salentino a guadagnarsi la medaglia d’oro nel Concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah”.

È stato uno dei capitoli più bui della storia mondiale, una pagina che ha lasciato il segno per le sue atrocità. Sono tantissimi i giovani a ricordare la Shoah a scuola, ma ad essere premiati dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, insieme a rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, sono stati i ragazzi della III B dell’Istituto Comprensivo di “Via Apulia” di Tricase. La commissione valutatrice del Concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah” (XIX edizione) ha assegnato ai ragazzi salentini il Primo premio, per la sezione delle Scuole Secondarie di primo grado. A conquistare la medaglia d’oro è stato il lavoro intitolato “Una donna racconta: Ida Marcheria, la difficoltà di ricostruire una vita”.

I giovani studenti salentini hanno dedicato la loro attenzione ad una donna di cui hanno riscostruito la vita, attraverso la lettura del libro “La ragazza che sognava il cioccolato”, da cui sono state estrapolate frasi e parti significative, il documentario “Auschwitz e la cioccolata”, e la realizzazione di disegni e pagine web.

Ogni anno, L’Istituto Comprensivo “Tricase Via Apulia” sceglie un argomento legato alla Shoah in vista della Giornata della Memoria, con la realizzazione di un prodotto finale (rappresentazione teatrale, ebook, video). Quest’anno la scelta è ricaduta su Ida Marcheria Di Segni e la sua fabbrica di cioccolatini. I ragazzi hanno messo in opera le loro competenze in continuità con le attività promosse dalla pro-loco di Leuca.

“È un riconoscimento che premia il lavoro svolto egregiamente dai ragazzi sotto la guida della professoressa Giovanna Calora”, dichiara con orgoglio la dirigente Rina Mariano. “Le pagine prodotte hanno messo in moto competenze trasversali e si caratterizzano per l’efficacia comunicativa frutto di una collaborazione interdisciplinare. Spero che resti impresso nella loro memoria il ricordo dell’evento. I nostri ragazzi saranno premiati dal Presidente della Repubblica, dai rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e delle Comunità Ebraiche in Italia. Sia per loro il coronamento di otto anni di studio al Comprensivo Via Apulia e che Ida Marcheria sia l’esempio di come la forza di credere nei propri progetti per il futuro possa aiutare a superare le difficoltà quotidiane”.