Tute e mascherine per gli operatori del 118 di Copertino, il gruppo “Danni Cerebrali” avvia la raccolta fondi

I proventi saranno destinati all’acquisto di tute e mascherine FFP2 e FFP3, ad alta e massima protezione. Per informazioni si potrà contattare la pagina instagram danni.cerebrali_

Sono giorni veramente difficili quelli che stanno vivendo i cittadini italiani ma, soprattutto, gli operatori sanitari.

L’emergenza coronavirus ha cambiato letteralmente la loro esistenza e li ha costretti a svolgere turni lunghissimi, a volte anche massacranti, per curare le persone che hanno contratto la malattia.

Per svolgere al meglio la loro missione, però, è necessario che questi siano dotati di tutti i dispositivi necessari a fare sì che non corrano il rischio di essere vittime di contagio e, purtroppo, le notizie circa la mancanza delle adeguate protezioni per il personale medico rimbalzano su tutti gli organi di informazione nazionali

A tal proposito, un appello è giunto dagli operatori del 118 dell’Ospedale di Copertino che necessitano, visto che scarseggiano, di tute protettive e mascherine FFP2 e FFP3, quelle ad alta protezione, le prime e a massima protezione, le seconde.

Per venire incontro a queste esigenze lo staff che gestisce la pagina satirica Instagram “Danni Cerebrali”, in questi giorni ha avviato una raccolta fondi.

Per effettuare le donazioni si può contattare direttamente la pagina instagram danni.cerebrali_, oppure effettuare una donazione tramite PayPal, all’indirizzo angelospacca2019@libero.it.

Per dare una mano basta anche devolvere 1 euro.

“Ciao a tutti gli amici della pagina di Danni Cerebrali, siamo gli operatori della postazione 118 di Copertino”, fanno sapere con un video sul profilo i diretti interessati.

“Continuate a donare perché i dispositivi di protezione individuale sono importantissimi per poterci consentire di lavorare. Grazie a tutti e continuate”.



In questo articolo: