Dal Ministero un aiuto per i comuni beneficiari dei finanziamenti per i beni confiscati, oggi una riunione in Prefettura

La riunione ha visto coinvolti alcuni comuni della provincia di Lecce e di quella di Brindisi, beneficiari dei finanziamenti.

Accompagnare e supportare i comuni beneficiari dei finanziamenti per il recupero e la rifunzionalizzazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. È questo l’obiettivo che si è posto una delegazione dell’Ufficio di gestione e attuazione del Pon Legalità, struttura che opera presso il Ministero dell’Interno, durante un incontro che si è svolto questa mattina presso la Prefettura di Lecce e che ha visto coinvolti alcuni comuni della provincia di Lecce e di quella di Brindisi, beneficiari dei finanziamenti destinati a valorizzare i beni confiscati alla criminalità per consentirne la succesiva fruizione da parte delle comunità.

La sessione informativa, organizzata per favorire la conoscenza dei meccanismi attuativi dei progetti, del quadro normativo di riferimento e degli strumenti di supporto, è stata fortemente apprezzata dai rappresentanti degli enti locali, che hanno colto l’occasione per interagire con gli esperti in materia progettuale.

La responsabile dell’Ufficio Pon Legalità, il viceprefetto Valentina D’Urso, con l’ausilio della Task Force di Assistenza Tecnica territoriale attivata presso la Prefettura di Bari, ha assicurato ai comuni beneficiari il continuo supporto che verrà fornito da parte del Ministero e della Task Force durante tutte le fasi di attuazione delle progettualità finanziate.