‘Lupiae Servizi, situazione poco chiara’, i sindacati convocano un sit-in di protesta sotto Palazzo Carafa

Per venerdì 29 dicembre 2023, dalle ore 09.00 alle 12.00, i sindacati Ugl Terziario, Slai Cobas e Confintesa hanno proclamato un sit-in di protesta

Fine anno agitato per i dipendenti di Lupiae Servizi, la municipalizzata del Comune di Lecce. Come era nell’aria, per venerdì 29 dicembre 2023, dalle ore 09.00 alle 12.00, i sindacati Ugl Terziario, Slai Cobas e Confintesa hanno proclamato un sit-in di protesta. L’ assemblea dei lavoratori si svolgerà sotto Palazzo Carafa.

Nei giorni scorsi le sigle sindacali avevano diramato un comunicato in cui chiedevano all’ Amministrazione Comunale la possibilità per le lavoratrici ed i lavoratori di tornare ad un contratto a tempo pieno prima del 2026 senza dimenticare il ritorno ad un Ccnl adeguato alle diverse professionalità presenti in Lupiae Servizi, un contratto migliorativo rispetto alle attuali condizioni.

La presa di posizione dei sindacati aveva fatto seguito alla richiesta del Primo Cittadino Carlo Salvemini di sottoscrivere la proroga dell’accordo firmato nel dicembre 2018, un accordo che sanciva la migrazione dei dipendenti della Lupiae dall’originario Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro per il settore commercio a quello per il personale dipendente da imprese di pulizia e servizi integrati e multiservizi.

Evidentemente questi giorni di festività non sono serviti a chiarire i dubbi e sciogliere le tensioni figlie delle insicurezze.

‘Il perdurare della situazione poco chiara – scrivono Maurizio Lezzi di Ugl Terziario, Luigi Ranfino di Slai Cobas e Luca Panico di Confintesae di poca tutela nei confronti dei lavoratori da parte dell’azienda Lupiae Servizi spa, che per cinque anni non ha tenuto fede alle promesse fatte, gettando di fatto tanti lavoratori in una situazione precaria fatta di sacrifici e rinunce, nonché la mancanza di risposte da parte dell’azione politica ammnistrativa, hanno determinato tale azione sindacale, allo scadere dell’accordo sottoscritto il 20.12.2018′.



In questo articolo: