Non solo pioggia, arriva anche il freddo: sarà un ‘gelido’ inizio di dicembre

Sarà una settimana “movimentata” dal punto di vista meteorologico: piogge e temporali al Sud, neve in molte città del Nord. Previsto anche un calo delle temperature

Non è vero, non più, che “le previsioni non ci azzeccano mai”. I meteorologi avevano ‘annunciato’ la violenta ondata di maltempo che, nel fine settimana, ha messo in ginocchio molte zone dell’Italia. Archiviata la giornata ‘nera’ di domenica, quando il vortice di bassa pressione ha causato innumerevoli danni, bisognerà, secondo gli esperti, fare ancora i conti con i temporali.

Gli ingredienti per un primo colpo di scena dell’inverno sembrano esserci tutti. Come conferma Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com, infatti, ci aspetta una settimana ‘movimentata’ sul fronte meteorologico. Dove per “movimentata” si intendono piogge, anche forti, che colpiranno prima il Nord, poi il Sud che dovrà segnare in rosso la data di giovedì 3 dicembre.

‘Gelido’ inizio di dicembre

L’inverno meteorologico, fissato convenzionalmente l’1 dicembre, potrebbe cominciare con il maltempo. Rischio nubifragi e temporali, quindi, ma anche freddo. Non sono esclusi i primi fiocchi di neve che imbiancheranno molte città del Nord come Asti, Alessandria, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Cuneo. Fiocchi misti a pioggia sono attesi a Milano, Bergamo, Brescia, Verona, Mantova, Bologna, Udine.

Al sud, come detto, i rovesci sono previsti per giovedì, insieme ai venti che soffieranno forte con possibili mareggiate e locali disagi.

Non è finita qui. «Da Venerdì e almeno fino all’Immacolata – avverte Ferrara – avremo a che fare con nuove perturbazioni in arrivo dal Nord Atlantico, responsabili di reiterate ondate di maltempo. In un primo momento saranno coinvolte soprattutto le regioni del Nord, con piogge abbondanti, e del versante tirrenico, qui con anche rischio forti temporali e nubifragi. In una seconda fase coinvolto più direttamente anche il versante adriatico e il Sud».

«Le temperature – conclude il meteorologo di 3bMeteo.com – saranno inizialmente in aumento soprattutto al Centrosud per forti venti di Scirocco, mentre al Nord resisterà il freddo, in particolare al Nordovest. Da domenica l’aria fredda dilagherà nuovamente verso Sud con tramontana e grecale, determinando così un nuovo generale calo delle temperature su tutta la Penisola».



In questo articolo: