Un suv investe Rex, il cane del clochard Cristo. L’Oipa organizza una raccolta fondi per l’operazione e le cure

A raccontare la storia sulla sua pagina Facebook una cittadina leccese, Laura Conte, che ha voluto immediatamente interessarsi della questione, perché Rex va operato

Di Cristo, un senzatetto bulgaro, che ha scelto di vivere come clochard nei pressi della ex stazione agip che si trova in prossimità dell’Obelisco di Lecce, abbiamo parlato in altre occasioni. L’uomo, pacifico e cordiale, con evidenti problemi alla vista, rifiuta vari aiuti che nel tempo gli sono stati offerti per cambiare la sua situazione di senzatetto. La sua è una scelta di vita e si accontenta di qualche sigaretta e di qualche bottiglia di birra. Il suo letto è un vecchio materasso poggiato sul vecchio chiosco di benzina balzato agli onori della notorietà in occasione di un film girato nel capoluogo.

Accanto a lui c’è sempre il fido Rex, il cane che non lo abbandona mai e che con Cristo vive in simbiosi.
Rex, purtroppo, qualche giorno fa è stato investito da un Suv nero che non ha avuto nemmeno la civiltà o il buon cuore di fermarsi per constatare l’accaduto.

A raccontare la storia sulla sua pagina Facebook una cittadina leccese, Laura Conte, che ha voluto immediatamente interessarsi della questione, perchè Rex va operato e deve essere messo al centro di un percorso di riabilitazione. Cristo non ha i soldi per farlo e le volontarie Oipa sono scese subito in campo.

Il racconto di Laura

‘Rex ha riportato la rottura del crociato posteriore dx. Cristo non sa cosa fare e si procura un vecchio passeggino per limitare gli sforzi di Rex. Chiede aiuto, che le istituzioni gli negano, perché Rex ha microchip, è un cane di proprietà…….se la deve sbrigare Cristo! Sapete…esistono delle regole e delle persone “strane”…Esistono purtroppo…Esiste chi afferma che, dato che il cane ha un proprietario debba essere lo stesso ad occuparsi delle spese di salute del cane….Rex verrà operato entro la fine di Agosto, in una clinica specializzata, dopo aver terminato la terapia antinfiammatoria e antidolorifica e completato l’approfondimento del suo stato di salute. Subirà un TPLO, intervento costoso che richiede un periodo lunghissimo di riabilitazione, durante il quale non potrà vivere in strada con il suo amico. Nonostante la clinica ci venga incontro con uno sconto sulle tariffe ordinarie di quasi il 50%, l’ammontare di tutto il pre e post operatorio raggiunge e supera i 1000€. Comprensivo di alimentazione, farmaci esami clinici e intervento. Qualora questa cifra dovesse essere superata dalle donazioni, sottoporremo Cristo ad una visita oculistica ed eventualmente a fornirgli un ausilio visivo.

Come contribuire al gesto di solidarietà

Per dare un aiuto in favore di Cristo e Rex:
-postepay N* 5333 1711 1789 4176
Cod fiscale CNTLRA66R66E506D



In questo articolo: