Diesel e benzina tornano sotto i 2 euro a litro

Buone notizie per gli automobilisti, un po’ meno per i distributori di carburante. Per un mese si potranno risparmiare fino a 15 euro per un pieno

rifornimento-benzina

Non era più possibile vedere salire fin oltre le stelle i prezzi del carburante, ecco perché l’intervento del Governo non poteva tardare. Da oggi il costo della benzina torna ad un mese fa, prima dello scoppio della crisi in Ucraina.

Grazie alla riduzione delle accise sui carburanti cala anche il loro prezzo di vendita così come previsto dalle “Misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina” contenenti le norme che ne riducono il prezzo, entrate in vigore da oggi.

Il taglio delle accise previsto dai due provvedimenti pubblicati in Gazzetta pari a 25 centesimi per benzina e diesel, vale 25 centesimi, a cui aggiungere l’Iva al 22%. In totale lo sconto al consumo sui prezzi dei due carburanti ammonta dunque a 30,5 centesimi al litro.



In questo articolo: