Rapine alla farmacia Montagna di via Leuca, i filmati incastrano un 40enne

La comparazione e l'attenta analisi dei filmati di videosorveglianza sono stati determinanti per l'arresto dell'uomo che ora è in carcere.

Due le rapine commesse ai danni della stessa farmacia, quella del dott. Montagna di via Leuca.

A conclusione di intensa attività investigativa, nella mattinata di oggi, i poliziotti della Squadra Mobile di Lecce, in esecuzione di un’ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere, hanno tratto in arresto un 40enne leccese, già noto alle Forze dell’Ordine. L’uomo è ritenuto responsabile dei 2 episodi consumati l’uno nell’ aprile scorso e l’altro il 31 luglio.

Come si ricorda, il 40enne armato di coltello e con il volto travisato da una sciarpa di colore marrone e occhiali scuri, nella prima rapina, e solo da occhiali scuri nella seconda, dopo aver minacciato un dipendente si è impossessato di parte del denaro in cassa per un totale di 250 euro nella rapina del 24 aprile e di 280 euro in quella del 31 luglio.

L’immediata acquisizione dei filmati di video sorveglianza e la comparazione tra le due riprese hanno permesso di ricondurre a un unico soggetto quale autore delle rapine.

Decisiva anche la successiva analisi delle caratteristiche fisiche dell’uomo, nonché la particolarità di alcuni tatuaggi visibili sul braccio dello stesso, evidenti nei video.

La successiva perquisizione domiciliare nei confronti del 40enne ha poi consentito agli investigatori di rinvenire e sequestrare alcuni indumenti ed accessori, tra cui proprio il marsupio giallo, indossati dal rapinatore durante le due azioni criminose.

L’uomo è ora detenuto presso il carcere di Lecce.

Ultima modifica: 24 agosto 2018 12:24

In questo articolo

Partecipa alla conversazione

Partecipa alla conversazione