Potenziato il servizio nei centri vaccinali del Salento, a breve l’avviso pubblico per l’assunzione di 36 Oss

Sarà riservato agli operatori socio sanitari in servizio presso la Asl di Lecce, sino al 18 aprile scorso da assegnare nelle strutture dove si vaccina.

Sarà pubblicato a breve l’avviso pubblico riservato agli operatori socio sanitari in servizio presso la Asl di Lecce, sino al 18 aprile scorso, propedeutico al bando per la selezione di 36 ausiliari/pulitori da assegnare nei dodici centri vaccinali per svolgere le mansioni affidate a Sanitaservice.

«Abbiamo risposto con sollecitudine alla richiesta della direzione generale dell’Azienda Sanitaria Locale – afferma Luigino Sergio, amministratore unico di Sanitaservice Lecce – che ha inteso potenziare l’impegno di Sanitaservice a supporto dei centri vaccinali e, al tempo stesso, dare una possibilità di occupazione, sia pur a tempo determinato, agli operatori socio sanitari la cui posizione lavorativa è stata oggetto di trattazione sindacale nel Tavolo Sepac dello scorso 10 maggio. Siamo consapevoli che la campagna di vaccinazione anti Covid sia una priorità di Asl e proprio per questo lavoriamo a ritmi forzati affiancando Asl sin dalle prime battute della pandemia».

La determina dell’amministratore unico è stata preceduta da una nota della direzione strategica di Asl relativa a “Ricollocazione del personale O.S.S. precario in Sanitaservice previa selezione pubblica” con la quale è stato chiesto alla società in house di predisporre una selezione pubblica per reclutare 36 ausiliari/pulitori. In precedenza Asl Lecce ha dato possibilità agli Oss precari di manifestare l’interesse a lavorare presso strutture private della provincia di Lecce. In 123 hanno dato la disponibilità e per loro si apre un percorso che darà una possibilità di occupazione per 36 ore settimanale e per 5 mesi, con possibilità di proroga.



In questo articolo: