Lavoro e sicurezza possono stare insieme? La Fsc di Lecce dice sì e presenta il Bollino Sicurezza Cantieri

Al via il progetto che promuove la sicurezza nelle imprese edili delle province di Lecce, Taranto e Foggia attraverso il “Bollino Sicurezza Cantieri”

Prende il via il progetto che promuove la sicurezza nelle imprese edili delle province di Lecce, Taranto e Foggia attraverso il “Bollino Sicurezza Cantieri”. Già, perchè bisogna scegliere: lavoro e sicurezza possono essere un binomio vincente oppure bisogna correre il rischio che siano sempre termini antitetici laddove la presenza dell’uno comporta necessariamente l’assenza o il depotenziamento dell’altro? La Fsc di Lecce, l’ex Scuola Edile, l’Istituto di Formazione Professionale per lavoratori e tecnici dell’edilizia gestito pariteticamente dai rappresentanti della Sezione dei Costruttori Edili, crede che lavoro e sicurezza debbano sempre viaggiare a braccetto e che non ci possa e non ci debba essere l’uno senza l’altra. Per questo, insieme a Inail Puglia, Formedil CPT Taranto e Formedil CPT Foggia, organizza nella giornata di domani, presso la propria sede in Viale belgio, nella Zona industriale di Lecce, un importante convegno in cui verrà presentato il progetto “Cantieri edili in sicurezza”.

“Lavorare in cantiere – afferma a tal proposito il Vice presidente di Fsc Raimondo Zacheo – comporta il dovere e l’obbligo di tenere alti i livelli di guardia, dove spesso il contenimento dei costi, il mancato rispetto delle regole, la disattenzione e la sottovalutazione dei rischi diventano cause determinati, sempre più spesso fatali, di infortuni. Lavoro e sicurezza restano un binomio indissolubile”.

Il progetto “Cantieri edili in sicurezza” vuole mettere un punto fermo nella questione e mira a sensibilizzare ulteriormente imprese e lavoratori sulla sicurezza e a introdurre un’importante innovazione, che può costituire il volano di una vera azione di sistema a favore della prevenzione: il Bollino Sicurezza Cantieri.

Il Bollino è un riconoscimento rivolto alle imprese edili che apriranno i propri cantieri ad una costante azione di monitoraggio, controllo e prevenzione da parte di tecnici qualificati, posti a disposizione gratuitamente dagli Enti attuatori. Saranno verificati con professionalità, i maggiori fattori di rischio nelle costruzioni, i lavori in quota, la movimentazione dei carichi, gli impianti elettrici, la formazione dei lavoratori, l’organizzazione complessiva delle attività. Il Bollino sarà una testimonianza concreta di questo lavoro e costituirà un riconoscimento importante.

“Per garantire la massima sicurezza nei cantieri edili – dichiara Valentino Nicolì, Presidente FSC Lecce – occorre dotarsi di un modello organizzativo avanzato ed efficiente, dove la formazione assume un ruolo centrale anche al fine di acquisire la piena consapevolezza dei rischi presenti e, quindi, orientare i comportamenti. Il progetto “Cantieri edili organizzati in sicurezza” va in questa direzione e il “Bollino” rappresenta un riconoscimento per le imprese virtuose.“

Insomma il Bollino Sicurezza Cantieri deve essere inteso come un vero e proprio marchio di qualità da assegnare a chi non ha paura di aprire i propri luoghi di lavoro alla verifica degli enti e delle istituzioni competenti per marciare tutti insieme nella direzione di una sempre maggiore sicureza, poichè chi tutte le mattiune si reca a lavoro deve andarci nella piena consapevolezza di poterci tornare, di poter fare rientro a casa dai propri cari.

Il convegno si svolgerà alla presenza di importanti partners: organismi di vigilanza ed assistenza, imprese, organizzazioni sindacali, ordini e collegi Professionali.

Del resto i gravissimi infortuni sul lavoro avvenuti negli ultimi mesi riportano purtroppo, ancora una volta, il settore edile negativamente al centro dell’attenzione e fanno ricordare a tutti i protagonisti del comparto che la soglia di attenzione nei cantieri edili deve essere sempre altissima e che non è consentito in alcun modo abbassare la guardia.

“La realizzazione di un cantiere sicuro — conclude Giuseppe Gigante, direttore regionale Inail Puglia – è una meta ambiziosa da raggiungere, in un settore, quello delle costruzioni, che storicamente rappresenta lo zoccolo duro del fenomeno infortunistico. Una meta ambiziosa, ma non irraggiungibile: la giusta formazione e la collaborazione tra istituzioni, imprenditori e favoratori del settore sono, infatti, fattori essenziali per la salvaguardia del bene ‘vita’ e tracciano il solco nel quale muoversi”.

Interverranno al convegno:

– Giuseppe Gigante, Direttore regionale Inail Puglia;
– Pasqualino Borghese, Professionista Cte Inail Puglia;
– Lorenzo Cipriani, responsabile processo prevenzione Inail Puglia;
– Claudia Pastorelli, Direttore Inail Lecce;
– Valentino Nicolì,Presidente di Ance Lecce;
– Raimondo Zacheo, Vice Presidente di Fsc- Lecce;
– Sergio Troso e Simona Cancelli, rappresentanti dell’area sicurezza di Fsc- Lecce;
– Giuseppe Cantisano, Direttore Interregionale dell’ Ispettorato Nazionale del Lavoro – Area Sud;
– Francesco Damiani, Direttore provinciale dell’ I.N.L.;
– Anna Tardio, Direttore f.f. dello Spesal Asl Lecce – Area Nord;
– Achille Abate, Direttore f.f. dello Spesal Asl Lecce – Area Sud.