Sospetto caso di coronavirus per una coppia di anziani di Merine. Il Sindaco: ‘Se avete avuto contatti, mettetevi in isolamento’

Si teme per la positività al Covid-19 dei genitori del consigliere comunale Antonio Parlangeli che con grande senso di responsabilità ha reso pubblica la situazione per fermare l’eventuale catena del contagio

«Una coppia di nonni di Merine da qualche ora  è ricoverata al Pronto Soccorso del Vito Fazzi di Lecce. La donna di 81 anni ha un quadro clinico che, purtroppo, induce i medici ad una prognosi di Coronavirus. Le sue condizioni sono stazionarie. Il marito di anni 85, affetto da altre patologie, è in osservazione clinica ed è stato sottoposto a tampone».

A comunicare ai cittadini la situazione venutasi a creare è il sindaco di Lizzanello, Fulvio Pedone, tramite la pagina Facebook del comune di cui Merine è frazione. A dare la notizia al primo cittadino è stato il figlio dell’anziana coppia che con grande senso di responsabilità ha reso pubbliche le sue generalità. Si tratta del consigliere comunale Antonio Parlangeli. L’uomo, che in questi frangenti è preoccupato per la salute dei genitori, ha voluto rassicurare il sindaco e tutta la collettività merinese che la sua la sua famiglia sta bene e che sia lui che i suoi familiari sono in regime precauzionale anticontagio.

Chiunque ritiene di avere avuto contatti sospetti con i signori in questione deve attuare le precauzioni dell’isolamento volontario e comunicare telefonicamente sintomatologie sospette al medico curante.

Ad Antonio Parlangeli, conosciuto imprenditore della cittadina alle porte di Lecce oltre che consigliere d’opposizione in seno all’assise comunale e ai suoi cari genitori ed a tutti i suoi familiari è giunto l’abbraccio del sindaco di Lizzanello e di tutti gli amministratori nella certezza che in queste ore l’uomo non venga subissato da inutili telefonate per chiedere morbose informazioni.



In questo articolo: