Covid, niente mascherina al ristorante e al supermercato: ecco le nuove regole dal 1 maggio

A partire da oggi, 1 maggio, cadono alcune delle restrizioni vigenti, come l’obbligo di portare la mascherina al supermercato, al bar o al ristorante.

Inizia oggi una nuova fase della gestione della pandemia, con un sostanziale passo avanti verso il ritorno alla normalità. Da oggi, 1 maggio, infatti, cambiano molte delle regole precedentemente in vigore con allentamenti generali delle restrizioni. L’ormai alto tasso di vaccinazione (con terze dosi) e l’emergere, qualche mese fa, della variante omicron che sembra meno aggressiva (anche se più contagiosa), hanno permesso di eliminare alcune delle regole vigenti fino alla fine del mese scorso. Ecco cosa cambia.

Niente mascherina al bar o al supermercato

Da oggi non sarà più necessaria la mascherina per andare a fare la spesa e nemmeno per prendere un caffè al bar. Lo stesso si applica anche ai ristoranti. Si tratta, di fatto, di un ritorno alla normalità per queste attività dove ora si può tornare al periodo pre-pandemia. Resta comunque un avvertimento di prudenza e la scelta di indossarla al singolo cittadino, qualora lo ritenesse necessario.

Al lavoro senza mascherina, ma non per tutti

Decade l’obbligo di mascherina anche per andare al lavoro. Anche in questo caso resta la raccomandazione di indossarla in luoghi affollati e al chiuso. Tuttavia, per alcune categorie di lavoratori resta in vigore l’obbligo di indossare la mascherina: si tratta soprattutto dei lavoratori che operano in strutture sanitarie, sociosanitaria e di lungodegenza, incluse anche le strutture riabilitative e le strutture per anziani.

Trasporti e teatri rinviati a giugno

Per quanto riguarda bus, treni e qualsiasi mezzo del trasporto pubblico locale, resta in vigore l’obbligo di utilizzare la mascherina ffp2 fino al 15 giugno. Necessaria una ffp2 anche per i mezzi a lunga percorrenza come treni, aerei e navi. Per quanto riguarda cinema, teatri, concerti, per ora non decade l’obbligo di mascherina: sempre fino al 15 giugno, infatti, sarà necessario indossare una mascherina (anche quella chirurgica) in locali di intrattenimento.

Il Green pass

Decade l’obbligo di esibire la certificazione verde per piscine, alberghi, centri benessere, ristoranti, musei. Resta in vigore, tuttavia, per accedere ad ospedali e andare a trovare i parenti in orari di visita. Inoltre, anche per chi entra in Italia dall’estero sarà necessario esibire il certificato fino al 31 maggio, ma senza obbligo di compilare il Passanger Locator Form.



In questo articolo: