Distanza sociale non deve significare isolamento sociale: ‘Io Non Mollo’ offre sostegno psicologico

L’Associazione ‘Io Non Mollo – Amici di Paolo’ ha ideato un servizio di sostegno psicologico gratuito per aiutare a superare paure e ansie conseguenti al momento di isolamento imposto dalle misure di contenimento dei contagi da CoViD-19

L’emergenza sanitaria da coronavirus e le conseguenti limitazioni imposte alla vita di ogni giorno possono causare disagio e stati di malessere.

L’associazione ‘Io Non Mollo – Amici di Paolo’ di Martano si mette gratuitamente al servizio del prossimo per fornire suggerimenti psicologici pratici che consentano di  affrontare e superare preoccupazioni, paure e incertezze in questo periodo di pandemia.

Il servizio è assicurato da psicologi volontari specializzati che offriranno il loro tempo all’ascolto e al sostegno psicologico delle paure dovute alla criticità dell’emergenza sanitaria.

Il team di psicologi sarà a disposizione dal 6 aprile e attivo dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00 telefonando al numero 3714372053.

È stato, inoltre, attivato un indirizzo di posta elettronica info@iononmollo.eu per quanti volessero utilizzare la scrittura per raccontare la storia di questo loro momento: la vita, la quotidianità, i pensieri, le emozioni, i propositi. Coloro che lo desiderano saranno ricontattati dallo staff degli psicologi, nel pieno rispetto della privacy, secondo le disposizioni di legge.

‘Io Non Mollo’ – L’Associazione voluta da Paolo Perrotta

L’Associazione ‘Io Non Mollo‘ nasce dalla volontà di un gruppo di amici, accomunati dalla battaglia contro il cancro, per dare sostegno a chi è colpito dalla malattia. L’Associazione è stata voluta fortemente da Paolo Perrotta, scomparso lo scorso 27 febbraio. Paolo, imprenditore di Martano, ha condotto la sua personale battaglia contro il cancro. Una battaglia che Paolo non voleva perdere e che ha combattuto con grande dignità e forza. Un esempio per tutti. Il sorriso e l’energia positiva sono il testamento spirituale che Paolo Perrotta lascia agli amici dell’Associazione IO NON MOLLO e ai suoi concittadini. L’associazione

‘Io Non Mollo’ nasce dalle esperienze condivise di paure, di ansie e di speranze, di domande indugiate e di risposte attese; su queste esperienze si realizza l’esigenza di testimoniare quanto sia importante il supporto psicologico non solo per i malati ma anche per le loro famiglie. Una diagnosi di cancro, infatti, sconvolge la vita del paziente e quella dei suoi cari. Il percorso di cura interessa emotivamente entrambi. Le informazioni sulla malattia, l’accettazione e l’elaborazione della stessa, le cure lunghe e talvolta invalidanti, necessitano indubbiamente di un supporto psicologico appropriato.