Alla Fiera del Levante incoronato il Duc neretino, tra i migliori secondo la Regione

Il racconto dei successi e dei margini di miglioramento del Duc neretino è avvenuto alla presenza di assessori e dirigenti regionali.

Al tradizionale appuntamento della Fiera del Levante ha partecipato stamani anche il Distretto Urbano del Commercio di Nardò, chiamato a raccontare, per mezzo dell’assessore alle attività produttive Giulia Puglia, una delle esperienze di organizzazione e riqualificazione del commercio considerate paradigmatiche dalla Regione.

Il Duc neretino, assieme a quello della città di Conversano, Laterza e Ruvo di Puglia, è stato oggetto di un incontro nel padiglione 115 della fiera di Bari, dove l’appuntamento con la “Competitività, Innovazione e Internazionalizzazione” apportata dai distretti del commercio ha dato modo di interrogarsi sulle modalità con cui un tessuto economico imperniato su sostenibilità e innovazione possa attrarre capitali umani e finanziari che accompagnino lo sviluppo del territorio.

Alla presenza dell’assessore allo sviluppo economico della regione Puglia, Cosimo Borracino, dei dirigenti e funzionari della sezione Attività Economiche, Artigianali e Commerciali della Regione, dei rappresentanti regionali di Confcommercio e Confesercenti e degli amministratori degli altri tre Comuni invitati, l’assessore Giulia Puglia ha analizzato il distretto di Nardò, raccontando la storia di uno dei sistemi più efficienti della regione.

La spiegazione dei motivi dell’individuazione del distretto – che solitamente inquadra un’area con caratteristiche omogenee del territorio – ha lasciato spazio alla descrizione degli interventi materiali sinora operati, come la quota di cofinanziamento per i lavori di riqualificazione dell’area di corso Galliano; le iniziative organizzate, tra cui la Notte Bianca del Commercio o la navetta elettrica per gli spostamenti nella zona a traffico limitato del centro storico; le attività già effettuate e quelle in cantiere, tra cui si annoverano l’app mobile del Duc, l’illuminazione artistica per le festività natalizie e altri interventi sulla mobilità, uno su tutti i taxi-bike.

“Siamo eccellenza anche con il Duc – commenta l’assessore Giulia Puglia – e la Regione, oltre a riconoscercelo in modo esplicito, ci ha dato anche la possibilità di raccontarlo a una platea importante come quella odierna. Oltre le promesse e le parole, in questo strumento strategico per il comparto ci sono progetti e iniziative concrete, cose già realizzate e cose in cantiere, il tentativo vero di spingere i consumi e di sostenere le attività. Siamo contenti peraltro di aver condiviso tutto questo lavoro con i colleghi amministratori degli altri tre Comuni, le cui esperienze sono altrettanto interessanti e magari utili da studiare”.

L’esperienze raccontate durante l’appuntamento, difatti, hanno evidenziato il rafforzamento del rapporto tra investimenti e ambiente tramite un’economia circolare in grado di avvantaggiare le imprese e l’ecosistema e far rifiorire il commercio nelle città interessate.