Inaugurata la ‘nuova’ sede del comune di Giurdignano. Il viceministro Bellanova ‘necessario investire in riqualificazione energetica’

La viceministro Teresa Bellanova ha inaugurato, nel pomeriggio, la sede comunale efficientata nel comune di Giurdignano: ‘obiettivi di efficienza energetica raggiungibili con il contributo fondamentale degli enti locali’.

Il comune di Giurdignano cambia ‘faccia’ per diventare più ‘efficiente’ grazie al Programma Operativo Interregionale. Una sede all’avanguardia dal punto di vista energetico è stata, infatti, inaugurata nel pomeriggio dal viceministro Teresa Bellanova che ha sottolineato l’importanza di investire in riqualificazione energetica. «È evidente –  ha  sottolineato il viceministro – che un intervento come quello che inauguriamo stasera e che dobbiamo alla capacità del Comune di Giurdignano di proporre un progetto meritevole di attenzione, si inserisce in uno scenario più ampio, dove non è marginale il compito che un ente locale può svolgere in materia di sensibilizzazione».
 
La riqualificazione e la sostenibilità energetica dei manufatti edilizi è una delle componenti essenziali della più complessiva politica energetica territoriale e nazionale che ha l’obiettivo, tra le altre cose, di emanciparsi dal bisogno di energia da fonti fossili.  Per raggiungere i risultati sperati e quelli che l’Europa fissa al 2020, la politica ha bisogno del concorso di tutti e di una cultura condivisa. È necessario, anzi, è obbligatorio secondo il viceministro un cambiamento di mentalità, un incremento delle competenze e lo sviluppo di nuove tecnologie che possono significare anche nuova occupazione e nuovo mercato del lavoro. La cosa fondamentale è considerare la spesa per la sostenibilità energetica un investimento sul futuro capace di produrre risparmi anche nel medio periodo.
  
«Spesso gli enti locali e sovra territoriali lamentano l’assenza di risorse. Io credo che le risorse ci siano, magari non tantissime, ma ci sono. Il punto è essere capaci di recuperarle e poi di spenderle bene ed efficacemente. È una responsabilità che investe tutti noi, per la qualità del presente e soprattutto del futuro del nostro territorio e delle nuove generazioni » ha sottolineato Teresa Bellanova congratulandosi con la giovane sindaca del comune alle porte di Otranto che ha saputo portate a termine quest’impegno in modo egregio.
  
Solo in questo modo si può pensare di soddisfare le necessità attuali, senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni



In questo articolo: