Lecce ha un primato nelle olimpiadi invernali over 50

E’ stata leccese l’atleta più longeva ad aver partecipato all’edizione 2020 delle Olimpiadi invernali dedicate agli over 50, organizzate dall’Associazione 50&Più.

Lecce e la sua provincia sono note all’Italia ma anche al resto del mondo per le sue bellezze artistiche e naturali. Una terra che sa di estate e di caldo sia per le temperature gradevoli durante l’intero arco dell’anno sia per quello che esprime nell’immaginario collettivo globale. Sarebbe dunque molto improbabile leggere per le zone salentine un titolo di un articolo come Scommesse e sport invernali: è biathlon-mania ad esempio ma mai dire mai se è stata proprio leccese l’atleta più longeva ad aver partecipato all’edizione 2020 delle Olimpiadi invernali dedicate agli over 50, organizzate dall’Associazione 50&Più.

Giuseppina Renna, una nonna super più!
Nel 2020 l’evento si era tenuto all’inizio dell’anno a Sansicario in provincia di Torino a 1700 metri sulle Alpi dell’alta Val di Susa. Le Olimpiadi “senior” si sono disputate sia su discipline di sci alpino (slalom gigante e slalom speciale), sia di sci di fondo classico e pattinato senza dimenticare la camminata di regolarità.

Giuseppina Renna ha partecipato all’evento con i suoi 80 anni portati benissimo. In realtà il primato non è stato solitario visto che lo ha dovuto condividere con il pari classe 1940 Olindo Sommacal di Verbania. Giuseppina ha partecipato alla camminata di regolarità ed ha chiuso con un ottimo piazzamento visto che si è classificata in sesta posizione.

Partecipante regolare delle Olimpiadi estive dedicate agli over 50, si è voluta cimentare anche con un clima meno consueto ma la performance è sempre stata di alto, anzi altissimo livello.

Si può sciare al sud?
Ma se un leccese volesse darsi a sport invernali e alpini, gli sarebbe possibile farlo nelle vicinanze? In quelle immediate assolutamente no visto che purtroppo non esistono impianti di risalita in tutta la regione. La località sciistica più vicina al Salento si trova in Basilicata, più esattamente a 264 chilometri e circa 3 ore di viaggio in auto: stiamo parlando del Monte Volturino vicino a Marsicovetere in Basilicata. Sull’Appennino lucano ad una importante altezza di 1865 metri, vi aspetta una lunga pista di oltre due chilometri e mezzo servita da una seggiovia biposto. Dalla pista principale poi ci sono due varianti: il percorso nero per sciatori esperti ed uno più semplice per i principianti con il campo scuola servito da uno skilift per un semplice percorso di 300 metri.

Sul Monte Volturino non si può fare solo sci alpino ma anche sci di fondo oltre ad altre discipline sportive invernali come bob, nordic walking, slittino ed ovviamente anche snowboard sulle piste dello sci.

Oppure ci si può spostare in Molise a più di 400 chilometri però e poco meno di cinque d’ore d’auto  da Lecce per trovare l’incantevole Campitello Matese in Provincia di Campobasso.

La località è tra le più apprezzate di tutto il sud Italia con 40 chilometri di piste e percorsi adatti a tutti per lo sci alpino. Ci sono anche 3 anelli di varia difficoltà per lo sci di fondo e pure gli amanti dello snowboard potranno godersi uno snowpark di buon livello e molto apprezzato dagli appassionati.