Guerra in Ucraina, Lecce scende in piazza per la pace

Sono tantissime le manifestazioni in tutte le maggiori città italiane in segno di solidarietà del popolo ucraino in questo momento sotto attacco della Russia 

Si stringe intorno all’Ucraina la comunità leccese, in segno di solidarietà di una nazione che sta vivendo tempi bui, come non se ne vedevano da decenni. Alle prime luci dell’alba del 24 febbraio, la Russia di Putin ha invaso lo Stato, dopo aver minacciato per lungo tempo una operazione militare che alla fine è arrivata.

Nella mattinata di ieri, 26 febbraio, un presidio di manifestanti per la pace in Ucraina si è riunito in Piazza Sant’Oronzo, davanti a Palazzo Carafa. Si tratta di un gesto simbolico per dimostrare vicinanza ad un popolo costretto a fare fronte ad un’aggressione che ricorda in tutto e per tutto la Guerra Fredda e che potrebbe ridisegnare gli equilibri mondiali. Sono tantissime anche le associazioni che hanno aderito immediatamente all’iniziativa.

Il capoluogo salentino non è l’unico ad aderire alla manifestazione. Infatti, nelle maggiori città italiane, da nord a sud, sono tantissimi i cittadini che stanno scendendo in piazza a sostegno dell’Ucraina. La guerra non è mai la soluzione.