Una passeggiata nel bosco delle fiabe: Parco di Rauccio diventa magico

L’appuntamento, alle ore 10, è presso il Parco di Rauccio. L’evento è aperto a bambini e adulti per scoprire insieme la dimensione del bosco.

E’ il luogo del fantastico, luogo delle ombre, luogo di chi smarrisce la strada di casa ma che, alla fine, la ritrova e, insieme a quella, ritrova anche se stesso. E’ il bosco, quel posto che è metafora di esitazione, forse di paura, che mettendo alla prova, aiuta a cambiare e a crescere.

La giornata di trekking di domani, presso il Parco di Rauccio (Lecce), nasce per esplorare, e quindi conoscere, quello che nell’immaginario collettivo è il luogo delle fiabe. Attraverso una passeggiata nel bosco, bambini e adulti, avranno modo di avvicinarsi all’atmosfera del mondo delle fiabe. Accompagnati dal racconto delle leggende riguardanti il bosco e le creature che lo popolano, i partecipanti avranno anche modo di scoprire i nomi e le caratteristiche delle più importanti piante della macchia mediterranea. Alla passeggiata seguirà il laboratorio “C’era una volta…l’infinita storia del Bosco”.

Al termine della giornata, forse, ciascuno capirà che il bosco può rappresentare una dimensione interiore, un attimo di incertezza, un momento di insicurezza e che attraversarlo significa affrontare le proprie paure. Infatti, non è detto che il bosco sia l’unico luogo in cui ci si possa perdere: come insegna il libro di Bruno Munari “Cappuccetto rosso, giallo, blu e bianco” lo smarrimento può avere mutevoli forme.

Se Cappuccetto rosso si smarriva nel bosco, Cappuccetto giallo si imbatteva in un lupo che guidava un taxi nell’inferno della città e il lupo era un pescecane in mezzo al mare per Cappuccetto blu e addirittura, per il bianco, il pericolo aveva la forma di due occhi nella neve perché gli occhi del lupo, in mezzo alla distesa bianca, erano la sola cosa visibile. Ma, per tutti i cappuccetti, la storia aveva sempre il medesimo finale: il lieto fine. Perché quello che salva Cappuccetto (rosso, blu, giallo o bianco che sia) è sempre il coraggio.

Ingresso con prenotazione
Info. 320 1535235 – 333 9855341

Adele Errico



In questo articolo: