Il Salento aspetta l’autunno andando al mare. Acquazzoni in arrivo al Sud

Calo delle temperature e temporali, anche al Sud. Sono queste le previsioni degli esperti che giurano: “il caldo di questi giorni ha le ore contate”

Settembre di autunnale ha avuto ben poco, grazie all’alta pressione che ha regalato giornate di sole e temperature quasi estive. Tranne qualche piccola parentesi di pioggia, subito dimenticata e cancellata dall’anticiclone africano poco intenzionato a mollare la presa, l’asticella della colonnina di mercurio non è mai scesa sotto i 25 gradi (sfiorando anche i 30).

Non durerà ancora a lungo. Il caldo fuori stagione sembra abbia le ore contate, visto che, per i prossimi giorni, il meteo ha in serbo qualche (brutta) sorpresa. Tutta colpa, secondo gli esperti, dei venti sempre più freschi che riusciranno ad invadere in parte il nostro Paese. Insomma, ci ritroveremo in autunno, soprattutto per quanto riguarda le temperature che segneranno valori più consoni al calendario.

La data da segnare sul calendario è quella di martedì 28 settembre, quando anche il Sud dovrà fare i conti con il maltempo. Attenzione ai rovesci, quindi, che in settimana toccheranno anche la Puglia e il Salento, dove si continua ad andare al mare. Nel weekend, molte persone si sono concesse un bagno o una passeggiata nelle località balneari che continuano ad essere animate di persone.

Nel primo fine settimana di ottobre, l’alta pressione dovrebbe tornare a farsi sentire, anche se il caldo non sarà inteso come gli ultimi giorni di settembre e le temperature saranno consone al periodo. L’aria sarà ‘frizzante’, in attesa della classica «ottobrata romana», quel periodo del mese caratterizzato da condizioni di stabilità atmosferica che permettono scampagnate e gite fuori porta.



In questo articolo: