Ricerca-Azione per una formazione partecipata: l’Unisalento lancia il progetto del FAMI

Il progetto prenderà il via domani presso la sede del Dipartimento di Scienze Giuridiche (Complesso Ecotekne, Aula 2 R3), a partire dalle ore 8:30, con il Convegno di presentazione dell’iniziativa.

Il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università del Salento è pronto per il progetto “MIGRANTS COMING-APP. Ricerca-azione per la formazione partecipata in agricoltura”, idea nata a seguito della Convenzione sottoscritta con il FAMI (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020).

L’obiettivo è chiaro: contribuire al processo di integrazione socio-economica degli immigrati mediante un intervento partecipato ed integrato che sia in grado di dare un ruolo centrale al processo di inclusione lavorativa degli immigrati attraverso lo studio e la sperimentazione di un modello formativo in agricoltura che tenga conto delle esigenze del mercato, delle imprese agricole e degli immigrati. Modello replicabile in altre Regioni italiane ed europee. In particolare, in Germania e Francia attraverso la prototipazione di una APP per la diffusione del modello stesso e dei servizi.

La metodologia individuata è quella della ricerca-azione partecipata per la rilevazione dei bisogni d’integrazione degli immigrati impiegati in agricoltura. Il modello avrà come riferimento il territorio di Nardò in cui il fenomeno di immigrazione sfruttata è emergente (il c.d. caporalato).

La locandina dell’evento

Il progetto prenderà il via domani, 21 gennaio 2020, quando, presso la sede del Dipartimento di Scienze Giuridiche (Complesso Ecotekne, Aula 2 R3), a partire dalle ore 8:30, è in programma il Convegno di presentazione del Progetto (Kick off) al quale prenderanno parte il Responsabile scientifico del progetto Prof. Luigi Melica (Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche), il Procuratore Aggiunto presso la Procura della Repubblica di Lecce Elsa Valeria Mignone, il Presidente del Corso di Laurea in Governance Euromediterranea delle Politiche Migratorie Prof. Luigi Nuzzo, il Prof. Nadan Petrovic (Docente presso l’Università Sapienza di Roma), l’Assessore al Welfare del Comune di Nardò Maria Grazia Sodero, il Dirigente dell’I.T.L. di Lecce Francesco Damiani, la Direttrice dell’INPS Lecce Rosanna Levari, Maike Caiulo (di Sprachen und Bildung in Europa e V.), e il Responsabile della Ricerca-Azione Dott. Luigi Di Viggiano.

Saranno presenti anche esponenti accademici, i partner di progetto, la Questura di Lecce, INAIL Puglia, l’Unione Coltivatori Italiani di Lecce, le Associazioni sindacali del settore agroalimentare (FLAI, FAI, UILA), i Sindacati (CGIL, CISL, UIL), i Patronati CEPA e le principali Associazioni per gli immigrati.



In questo articolo: