Un medico di base per i senzatetto, l’iniziativa umanitaria diventa legge regionale

A darne notizia per primo sul proprio profilo facebook, il consigliere regionale Donato Metallo a cui spetta la titolarità della proposta legislativa oggi diventata norma

Anche ai senzatetto, ai senza fissa dimora, ai clochard, a coloro che con un termine senz’anima vengono definiti barboni, adesso sarà assegnato un medico di base che si prenderà cura di loro in caso di bisogno sanitario e necessità medica. Questo provvedimento di umanità è diventato legge regionale con l’approvazione unanime di tutto il Consiglio.

A darne notizia per primo sul proprio profilo facebook, il consigliere regionale Donato Metallo a cui spetta la titolarità della proposta legislativa oggi diventata norma.

“Nel diritto alla Salute – ha scritto l’ex sindaco di Racale – non ci saranno ultimi, non ci saranno emarginati e dimenticati, ma solo parità e dignità: le persone senza fissa dimora avranno il proprio medico di base, quella mano tesa che significa cura, prevenzione, diritti. Ed è una Legge che arriva col freddo dell’inverno ma scalda l’anima. Oggi ringrazio di cuore i colleghi e le colleghe del Consiglio regionale che hanno votato all’unanimità questa mia proposta. È un altro piccolo passo, però importante, verso quella Puglia di diritti e inclusione che sognavo. Oggi è Legge, oggi è realtà!”.

Ad esultare per il traguardo raggiunto tante associazioni umanitarie che della cura dei senza tetto fanno una delle loro ragioni di aiuto al prossimo.

“Chi come noi frequenta queste donne e questi uomini che non hanno nulla se non la loro fierezza e la loro dignità – dicono all’unisono Tommaso Prima del Pronto Soccorso dei poveri e Raffaele Longo di Salento Rinasce – non può che gioire e dire finalmente! In troppe occasioni abbiamo visto abbandonate queste persone. Oggi la politica fa un gesto di giustizia e di umanità che ci fa sentire tutti parte di un unica società e che per un momento azzera le ingiustizie e le sofferenze della vita!”.



In questo articolo: