Finisce agli arresti domiciliari, dopo una folle corsa in auto. 21enne patteggia e torna in libertà 

Nella giornata di oggi, si è svolto il processo per direttissima. Il giovane ha patteggiato ad 1 anno, pena sospesa, per intralcio alla giustizia.

Sfugge all’alt dei carabinieri e dopo una folle corsa in macchina, finisce in arresto. È quanto accaduto, poco dopo la mezzanotte di ieri, a Supersano.

N.S., 21enne residente a Supersano, è stato tratto in arresto dai carabinieri della stazione di Ruffano. Per l’uomo sono stati disposti inizialmente gli arresti domiciliari, per il reato di intralcio alla giustizia. Nella giornata di oggi, però, al termine del giudizio per direttissima, dinanzi al giudice monocratico Elena Coppola, il 21enne ha patteggiato la pena ad 1 anno di reclusione (pena sospesa), ma è tornato in libertà, poiché ha ottenuto la revoca della misura cautelare.

Il giudice, ad ogni modo, ha convalidato l’arresto come richiesto dal pm di turno Simona Rizzo.

Il giovane, assistito dagli avvocati Luca Puce e Silvia Stefanelli, nel corso dell’udienza di convalida, si è mostrato pentito e dispiaciuto per quanto accaduto.