Droga, una pistola rubata e fuochi d’artificio: coppia nei guai. Arrestata lei, denunciato lui

Guai in vista per una coppia ventenne residente a Racale: nella loro abitazione sono stati rinvenuti 400 gr. di marijuana, una pistola rubata e munizioni. In un ripostiglio anche materiale pirotecnico.

Una vera e propria collezione tra marijuana, pistole, munizioni e persino fuochi d’artificio. E’ quanto scovato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce nell’abitazione di una coppia, a Racale.

Il tutto è iniziato quando i militari, con l’ausilio dell’Unità del nucleo Cinofili cc di Modugno, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e al contrasto degli illeciti in materia di sostanze stupefacenti e armi, si sono trovati a perquisire la casa di Vanessa Leone, appena 23enne, nata in Germania, e di V.P., un anno più giovane di lei, nato a Casarano.
Qui i Carabinieri hanno dapprima rinvenuto una busta in sottovuoto in cellophane trasparente, contenete 400 grammi marijuana, che la giovane, prima di dare accesso ai militari, ha provato a gettare nel giardino dei vicini di casa. Peccato però che il tentativo maldestro sia stato sventato degli operatori.

Successivamente, all’interno di una cassaforte a muro installata nella cabina armadio della camera da letto, sono stati trovati una pistola semiautomatica, marca Beretta cal.7,65, con serbatoio contenente 6 munizioni, risultata poi oggetto di furto nel marzo dello scorso anno. Accanto all’arma anche una scatola metallica contenente altre 5 munizioni.

Terminato il sopralluogo nell’abitazione, i Carabinieri si sono trasferito in un altro domicilio di Racale, dove in un ripostiglio venivano rinvenuti 24 tipi di fuochi pirotecnici non classificati, di natura artigianale. Tale materiale, posto sottosequestro, è stato ritenuto di responsabilità del 22enne che è stato denunciato per detenzione di materiale esplodente.

La ragazza, invece, è stata dichiarata in arresto in regime di domiciliari.



In questo articolo: