Molesta una donna per mesi con continui pedinamenti, in manette stalker a Racale

Non solo, l’uomo si è più volte appostato sia nei pressi dell’abitazione che sul luogo di lavoro della vittima. È stato tradotto ai domiciliari.

stalking

Nella giornata di ieri, a Racale, in seguito a un’attività d’indagine mirata, i Carabinieri della Stazione locale, hanno arrestato in esecuzione a un’ordinanza di applicazione della misura degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Lecce – Sezione del Giudice per le indagini preliminari, un uomo, ritenuto responsabile del reato di cui all’articolo art. 612 bis del Codice Penale “atti persecutori”.

Nello specifico l’arrestato, durante un arco temporale durato diversi mesi, ha arrecato a una donna molestie insistenti, mediante appostamenti e pedinamenti sia nei pressi dell’abitazione che sul posto di lavoro, oltre a consegnare alla vittima vari manoscritti.

Tale comportamenti hanno generato nella donna uno stato di ansia permanente, paura e timore per l’incolumità propria e dei suoi familiari, costringendola a modificare le proprie abitudini di vita.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione di residenza, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.



In questo articolo: