Botti di capodanno, sequestri per oltre 30 chili. Petardi anche in camera da letto

In corso in queste ore decine di operazioni finalizzate alla lotta dei botti illegali di fine anno. Oggi i Carabinieri hanno provveduto al sequestro di petardi e giochi per oltre 30 kg.

Siamo a ridosso del 31 dicembre, notte di San Silvestro, e come ogni anno l’attenzione in queste ore è rivolta alla lotta dei botti illegali. Le Forze dell’Ordine sono in queste ore impegnate in operazioni di prevenzione e sequestri di materiali proibiti.

È il caso di quanto avvenuto nel pomeriggio di oggi a San Cesario di Lecce dove i Carabinieri del NORM – Aliquota Radiomobile della Compagnia di Lecce, hanno provveduto al sequestro amministrativo di circa 29 kilogrammi di materiale esplosivo.

Il tutto è avvenuto all’interno di una bancarella allestita proprio per le festività di fine anno sprovvista di licenza: qui i militari hanno rinvenuto artifizi pirotecnici appartenenti alle categorie F1 e F2. Una lunga serie di botti tra petardi e fontane delle più svariate dimensioni. Per questo una persona, un copertinese di 56 anni, si è vista sequestrata tutto il materiale in suo possesso.

Per lo stesso scopo, in mattinata a Ugento i Carabinieri della caserma di Taurisano, hanno provveduto alla perquisizione dell’appartamento di S.F., classe ’64. Qui, per la precisione nella camera da letto, sono stati rivenuti trenta petardi per un peso complessivo di 1.3 kg, confezionati artigianalmente.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.


In questo articolo: