Multe e patenti ritirate, i Carabinieri della Compagnia di Tricase ‘setacciano’ il territorio

Raffica di denunce a piede libero dei Carabinieri della Compagnia di Tricase che hanno controllato il territorio di competenza.

I Carabinieri della Compagnia di Tricase hanno acceso i riflettori sul territorio con una serie di controlli che hanno ‘toccato’ non soltanto la cittadina nota per la bellezza del suo Porto, ma anche Presicce-Acquarica e altri comuni del Capo di Leuca.

Il bilancio degli uomini in divisa parla di una serie di denunce in stato di libertà per diverse violazioni. E, come spesso accade durante i servizi, a finire nei guai sono soprattutto quegli automobilisti che non hanno rispettato le regole imposte dal codice della strada.

In particolare, sei conducenti sono stati deferiti per guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. In tre casi, si è proceduto solo al ritiro della patente come nel caso del conducente fermato alla guida della sua auto ad Andrano. Sottoposto agli accertamenti aveva un tasso alcolemico pari a 2,2 g/l, ben superiore al limite consentito dalla legge. Non solo, dagli accertamenti clinici di laboratorio è risultato positivo alle sostanze stupefacenti. Nei restanti tre casi, oltre al ritiro della patente di guida è scattato anche il sequestro amministrativo del veicolo come nel caso del giovane fermato in sella ad un mezzo a due ruote a Presicce-Acquarica e risultato positivo alle sostante stupefacenti dopo gli accertamenti del caso.

Una, invece, la denuncia a piede libero per detenzione fini spaccio sostanza stupefacente. I guai sono cominciati durante la perquisizione personale, quando sono spuntati fuori 3,21 grammi di marijuana e, se non bastasse, 40 euro di banconote di piccolo taglio, il guadagno, secondo i militari, dell’attività di spaccio. Tutto sottoposto a sequestro.

Lunga la lista di accuse contestate durante un posto di controllo a Santa Maria di Leuca: falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, uso di atto falso, falsa attestazione a Pubblico Ufficiale e guida senza patente. Accuse che gli sono costate un deferimento in stato di libertà. In poche parole, quando è stato fermato dai Carabinieri ha esibito una patente di guida di nazionalità albanese, risultata falsa durante gli accertamenti. Patente che è stata poi ‘ritirata’.

Risponde di evasione, invece, un soggetto agli arresti domiciliari che non si trovava in casa quando i Carabinieri hanno bussato alla porta. Per questo è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria.

Due persone sono finite nei guai per furto e danneggiamento di autovettura. Uno perché ha forzato un’auto, parcheggiata su una strada, per appropriarsi di una borsa custodita all’interno. L’altro perché aveva ‘danneggiato’ la fiancata destra di una Fiat punto, probabilmente nel tentativo di rubarla.

Otto le persone segnalate alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Insomma per detenzione per uso personale.

I numeri

  • Venivano impiegati complessivamente 25 militari e 12 veicoli
  • 11 controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari e/o sorveglianza speciale di pubblica sicurezza
  • 108 veicoli controllati
  • 141 persone identificate
  • sostanza stupefacente sequestrata: gr. 20,40 tipo “marijuana”, gr. 0,5 tipo “cocaina”, gr. 1 tipo “hashish”
  • un esercizio pubblico controllato in Tricase
  • tre veicoli sottoposti a sequestro amministrativo;
  • 36 contravvenzioni, in particolare per mancato utilizzo cinture di sicurezza e revisioni
  • sette patenti di guida ritirate.


In questo articolo: